lunedì 31 dicembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: I "Non-Auguri"

Ho riflettuto su un commento di Guisito sul fatto che gli auguri di fine anno possano portare sfiga lol

Ed allora stiamo più vaghi. 

Domani inizia un nuovo anno, il 2013. 

Troviamo un compromesso. Facciamoci gli auguri in silenzio. Pensiamo in cuor nostro cosa vogliamo per noi e per chi amiamo nel nostro intimo. 

E salutiamo il nuovo anno con un sorriso "moderato" lol. Attenzione , moderato nel senso di contenuto eh, niente riferimento a Monti anzi brrr..... :-)

venerdì 28 dicembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Differenti Punti Di Vista

Un fatto: proposte affinché non si ripeta, diametralmente opposte.

Questa potrebbe essere, in sostanza, la sintesi del post che state per leggere. 

Della strage nella scuola del Connecticut dove hanno perso la vita  27 persone di cui 20 bambini credo tutti sappiano e si ricordino ancora. Ebbene, oltre ad Obama, molti di noi qui hanno subito pensato ed affermato come era oramai essenziale e non più procrastinabile, una legge che limitasse negli Stati Uniti l'uso e soprattutto l'estrema facilità di acquistare un'arma.

Ebbene, sarete sorpresi (ma forse conoscendo quel popolo non tanto) come invece in alcuni servizi si vedono ragazze, studenti, persone della vita comune americana, affermare che tutto quello é successo perché le scuole non sono protette e che (giuro testuale) "se anche gli insegnanti fossero armati ci penserebbero su due volte prima di fare certe cose".

Al riguardo permettete, in risposta, una provocazione: se applichiamo questo ragionamento, tanto vale farlo "bene". Io allora proporrei di dotare anche gli studenti di armi, hai visto mai che qualche folle li attacchi quando sono da soli nel tragitto per andare a scuola. Anzi, già che ci siamo stabilirei tranquillamente l'età minima per avere un'arma a 12 anni tanto ci sono già altre "civiltà" che hanno dimostrato che non ci sono problemi, (si pensi ai bambini-soldato).

E' ovvia l'assurdità di questo assunto e della pericolosa deriva che potrebbe prendere: in primis perché avere un'arma e saperla usare sono due concetti molto diversi. In secondo luogo, un folle non sta a pensare più di tanto se può trovare resistenza o meno va e colpisce. Inoltre, armandoci tutti si rischia solo di creare una guerra continua per le strade. E poi chi ci garantisce che una mattina qualunque, uno di quegli insegnanti fino a quel momento tranquilli non impazzisca arrivi in classe e con quella stessa pistola avuta in dotazione per proteggere se stesso ed i suoi alunni, non si metta a sparare all'impazzata ai bambini che ha davanti in aula?

Forse invece maggiori controlli su chi può impugnare un'arma e magari, questo sì,  pattuglie più presenti nei pressi di scuole ed asili,  potrebbero essere due piccoli passi in avanti per proteggersi da una follia, che proprio perché tale si definisce, é imprevedibile come un terremoto e per questo complicata a volte da prevenire.
-------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 24 dicembre 2012

Proviamoci...

Perdonate gli auguri più in sordina quest'anno ma é realmente complicato riuscire a sorridere di questi tempi; c'é giusto da provare a festeggiare un giorno che si spera possa essere per tutti almeno foriero di serenità ed accoglienza.

Io, per quel poco che può valere, vi auguro di passare un tranquillo e felice Natale con le persone che amate, di chiudere gli occhi anche per un istante e sentire il calore e la serenità dell'affetto di chi vi sta e vi é vicino come forza per andare avanti e non arrendersi.

BUON NATALE

domenica 23 dicembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Società Ed Economia Di Mercato

Finalmente si iniziano a dire certe verità e si inizia a far rilevare la differenza sostanziale tra Società di mercato ed economia di mercato:

L'Economia di mercato(scrive Michael J. Sandell) é uno strumento prezioso ed efficace (anteprima di un libro che uscirà ad Aprile per Feltrinelli) per far crescere l'attività produttiva.

Società di mercato invece é uno strumento invasivo che vuole influenzare le relazioni umane stabilendo un prezzo per ogni cosa, di fatto dando un valore di mercato ad ogni cosa, o persona, o rapporto.

Basti solo pensare che esiste il PES (Payment for Ecosystem Services) che analizza il possibile valore di beni fondamentali (beni....) come l'aria e perfino l'acqua!

Io  all'inizio della mia avventura sul blog già avevo sottolineato come la globalizzazione stesse realizzandosi in modo errato anzi di come già all'epoca si dessero significati a certe parole diversi da quelli reali, ingannando la gente. Scegliere di intendere la globalizzazione come una massificazione globale dove il denaro ed i mercati sono le uniche vere voci dominanti, era e rimane una strada perversa che é destinata a schiacciare ed annientare l'umanità.

Non solo, ancora di recente con il post del 4 dicembre 2012 scrivevo "...E'la nuova scala gerarchica di valori dell'economia di mercato: eh sì, perché anche l'uomo oggi é un bene (piuttosto svalutato per la verità) come l'oro, il petrolio, le materie prime in generale, ed ha una sua valutazione in generale a seconda della sua importanza e quindi, a seconda di certe regole di analisi di economia moderna, ha una sua valenza più o meno alta, fino ad essere talvolta più "redditizio" da morto che da vivo".

In sostanza, si é andati verso una società amorale, perché se ogni cosa (o persona) hanno un prezzo, si é di fatto nel pieno di una società di mercato; in essa infatti una volta che si é raggiunta consensualmente (salvo - aggiungo io -  i casi in cui una delle due parti é in posizione di forza rispetto all'altra) un punto d'intesa tra domanda ed offerta, allora per  l'economista é tutto ok e non si chiede più altro. Ma con questo criterio, afferma Sandell nell'anticipazione del suo libro (un articolo che trovate su "Internazionale' ora in edicola), si va incontro ad una pericolosa deriva sociale dove i soldi sono sermpre più importanti e quindi le diseguaglianze sociali sono più profonde.

Eh già, peccato che questo anch' io lo scrivo e lo dico da sei anni qui sul mio blog, forse con altre parole ma il concetto é quello. Arrivarci oggi, mi lascia perplesso e potremmo non essere più in tempo per rimediare. Certo, é vero, meglio tardi che mai, ma a volte svegliarsi prima non farebbe male...
-------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 21 dicembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Poveri Maya... E Poveri Anche Noi...

Poveri Maya, alla fine non se li fila nessuno. Tutti che fanno beatamente programmi per la fine dell'anno (non del mondo lol) ed oltre.

Erano molto più temuti recentemente (appena un anno fa per es.), ora invece, magari tutti ne parlano, ma tutto sommato con toni goliardici e con ironia e sorrisi.

Qualcuno potrebbe sostenere che tutto questo é fatto per sdrammatizzare, ma in realtà tutti quanti ci stanno ridendo su di gusto.

Eh poveri Maya... d'altronde scienziati e professoroni hanno teorizzato e scritto che domani sarebbe un nuovo inizio e non una vera fine; il che oltre a suonare contraddittorio (di solito un nuovo inizio porta con sè una fine di qualcosa) sembra cmq difficile da vedere attuato: Berlusconi si ricandida (vecchio), Monti pure (triste), non ci sono novità importanti positive e la vita peggiora sempre di più (la qualità della stessa).

Poveri Maya...certo che se non ci hanno preso però, un po' mi girano le scatole. Non puoi proprio fidarti di nessuno, neanche di un popolo che era così serio e preciso con i calcoli :-)))
------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 19 dicembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Brace Sotto La Cenere

Il famigerato Spread é sotto quota 300 punti base. Eppure siamo in piena crisi di governo, forse (anzi senza forse) si ricandida il Cav, Monti sembra attratto da un'unione con UDC e parentado similare ed il Pd... mah il Pd  più o meno é sempre uguale. E poi c'é Grillo....

Il tutto condito da un debito pubblico da paura.

Eppure lo Spread é sceso.

La sensazione che davvero i mercati (nonché anche le  Banche europee  e la BCE) manovrino questi elementi, o forse é più corretto definirli strumenti virtuali, a loro piacimento, inizia ad essere un sospetto sempre più concreto e che si fa sempre più largo nella mia testa. Un po' come un arbitro che indirizza una partita di calcio secondo quanto ordinato dall'alto.

Questo il prezzo per non essere rimasti anche ancorati ad un'economia reale dove il PIL non misura solo un ricavo ma anche e soprattutto il benessere sociale ed economico di un popolo.

Intanto i consumi precipitano. Dagli alimentari ai giocattoli la crisi si tocca con mano, ed é sempre più evidente, davvero sotto gli occhi di tutti.

Il logorio di questa realtà é davvero snervante. E' dal dicembre  2006 che ho questo blog e trovo sempre più difficile scrivere dei post perché rischio di ripetere concetti espressi mesi, anni prima, e che non solo si sono verificati ma che si perpetuano e si ripetono con una recidiva sconvolgente.

Si avvicina Natale ma non credo che quest'anno pur facendovi gli auguri di rito riuscirò ad illudermi e ad illudervi che le cose cambieranno.

Posso solo dirvi che possiamo  provare davvero a lottare per cambiarle.

Certezze non ce ne sono mai, ma quando si ha un'opportunità va cmq colta e credere che possa far cambiare le cose. Così in un film di qualche anno fa (V per vendetta) diceva il protagonista.

Frase che conquista: una parte di me vuole ancora crederci. Quella parte che ancora non si é spenta e cova sotto la cenere, come brace incandescente che spera di ardere ancora.
-------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 12 dicembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Date Da Ricordare...

Tutti ad affannarsi. Tutti a correre con le dita per arrivare in tempo al fatidico click di mezzogiorno del giorno irripetibile: il 12/12/'12

Perfino il Pontefice ha postato in mondovisione il suo primo tweet alle 12 di oggi...

Io invece penso al 12/12/1969 (mi rendo conto che sia una data meno cool rispetto a quella odierna) quando correvano l'anno, il giorno e l'ora della strage di Piazza Fontana.

Forse é da ricordarsi che ancora oggi non si é fatta realmente luce né giustizia su questa strage.

Intanto invece di rincorrere Riva scappato chissà dove e prendergli i soldi per bonificare l'area e mettere in regola  l'Ilva, Il Ministro tecnico dell'Ambiente , forza il diritto stabilendo la retroattività del Decreto legge  "Salva Ilva" per sblocccare anche il materiale ancora sotto sequestro. Curioso, invece di  confiscare tutto quello che Riva ha, con magari una legge speciale per prendere i soldi necessari per gli interventi richiesti, il Governo decide sempre pro Riva e, se deve forzare la Costituzione, state tranquilli non lo fa a favore dei lavoratori e della collettività tutta, ma di Riva. Certo, di Riva, perché intanto sbloccare quel materiale non farà altro che prolungare un'agonia che presto porterà cmq a non far ripartire l'impianto perché lo stesso dovrà fermarsi cmq per essere messo in sicurezza.

Le contraddizioni oramai nel nostro Paese sono all'ordine del giorno e non solo nella politica.

Forse la vera fine del mondo é proprio questa, ossia il vedere disciogliersi ogni principio ed ogni minima regola di buon senso. Forse, la vera rinascita che pare gli stessi Maya avrebbero previsto, potrebbe essere un totale revirement della situazione attuale e mettere serietà, equità, impegno civile e competenze, al servizio di questo povero e malato Paese.
----------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 4 dicembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: La Merce "Uomo"

Il caso della giovane Isabella Viola credo che ormai lo conoscano tutti: morta undici giorni fa per un malore sulla metro A di Roma, lascia un marito, 4 figli ed una situazione economica disperata.

Per un qualche caso miracoloso della vita (di solito queste sono storie che nessuno neanche considera ed occupanto una piccola colonna, un trafiletto di poche righe in cronaca), tutti ora si stanno adoperando per aiutare  la famiglia.

Resta l'amarezza di dover constatare che forse si deve morire per poter aiutare non più se stessi ma almeno le persone che si amano e che restano; siamo in una società dove a volte sembra quasi che un essere umano abbia maggior valore ed utilità da morto piuttosto che da vivo.

E' la nuova scala gerarchica di valori dell'economia di mercato: eh sì, perché anche l'uomo oggi é un bene (piuttosto svalutato per la verità) come l'oro, il petrolio, le materie prime in genereale, ed ha una sua valutazione a seconda della sua importanza e quindi, a seconda di certe regole di analisi economica moderna, ha una sua valenza più o meno alta, fino ad essere talvolta più "redditizio" da morto che da vivo.

Mi rendo conto che questo mio cinismo profondo può anche sconvolgere, ma purtroppo pare essere questa la lezione che la società contemporanea globalizzata sembra impartirci.

Resta dentro di me la tristezza per una vita spezzata presto per la fatica e la sofferenza, una vita di una donna che voleva lottare nonostante questa società, questo Paese, non dessero a Lei, come a molti di noi, neanche più una pallida illusione di speranza.
-----------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarami Su OKNOtize Clicca QUI

venerdì 30 novembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Il Paradiso Fiscale Ad Un Passo Da Casa Nostra...

Ok scusate il titolo alla Wertmuller ma era necessario.

Ci si scatena tutti giustamente sempre, quando si dibatte dei paradisi fiscali, contro i "soliti noti", Isole Cayman su tutti, ma forse non tutti sanno che, volendo restare più vicini a casa, pur dovendo rinunciare al fascino esotico di quelle isole spettacolari, o di altri luoghi altrettanto meravigliosi  sotto il profilo naturalistico, esiste un paesino di circa 26.000 anime, in Svizzera di nome Zug (Zugo in italiano) che non ha nulla da invidiare a quelli più celebri.

Chi non ci credesse o volesse cmq dare un'occhiata per rendersi conto di quello  che scrivo, é sufficiente che clicchi SU QUESTO LINK per leggere poche righe molto esaustive sui vantaggi fiscali e non solo che questa ridente (mah) località elvetica offre.

Tra l'altro, essendo così vicina, non sarebbe neanche assurdo ipotizzare l'esistenza in loco di società anonime della criminalità organizzata....

Date un'occhiata. Io aggiungo soltanto che fino a quando a livello almeno europeo non esisterà un fisco più equo ma anche più severo ed omogeneo tra tutti i Paesi membri, non si andrà molto lontano.
---------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

EUTANASIA LEGALE

Poche righe perché di questo tema ne ho già  trattato in passato sia con Questo Post che con Questa Poesia. 

Non nascondo, tra l'altro, di essere favorevole alla legge olandese sul tema in quasi tutti i suoi aspetti.

Oggi torno a scrivere su questo argomento perché, chi vuole, può rendersi utile affinché una proposta di legge sull'eutanasia possa avere luogo.

Io mi attiverò per questo sia firmando (quando sarà possibile) che cercando sul web (blog e facebook in particolare) di sensibilizzare sul tema.

Lascio qui il link al sito "Eutanasia Legale" legato all'Associazione di Luca Coscioni per saperne di più ed eventualmente decidere di essere parte attiva in questo percorso e progetto di dignità ed umanità.

martedì 27 novembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Situazione Ilva

In primis scusate l'assenza dovuta alla partecipazione alle semifinali e poi anche alla finalissima a Bologna dell'edizione nazionale di Poetry Slam.

Non é di me, però, che si deve parlare, ma della realtà che ci circonda. Torniamo a scrivere quindi dell'Ilva. Spiace dover ripetere le stesse cose, ma la salute della gente non può essere barattata con il lavoro

Questo però non vuol dire che il lavoro debba essere eliminato. I proprietari dell'Ilva sono i responsabili da sempre di questa situazione e con loro anche molti governi nazionali e locali del passato che di quella realtà se ne sono fregati, facendo spallucce e non considerando per nulla la possibilità di forzare la mano prima, per un intervento che se fatto con tempestività nei decenni passati, avrebbe potuto evitare questa drammatica situazione che invece oggi si vive.

Momenti davvero molto gravi dato che, allo stato attuale, tra 6 giorni a Genova l'Ilva di Cornigliano chiuderà.

Detto questo, io non sono un tecnico, ma é evidente che una soluzione per far lavorare anche in mobilità (che tradotto non vuol dire a 1000 km da casa sia chiaro) questi lavoratori, la si deve trovare.

Non so cosa dire di più, resta un senso di impotenza ma anche la convinzione che i diritti essenziali della salute e del lavoro devono coesistere e non si devono barattare. Di sicuro, la salute deve essere messa al primo posto. Di sicuro, é compito dell'impresa far lavorare in sicurezza e salute i lavoratori e non uccidere la popolazione locale.

Di sicuro, adesso, a Genova, a Taranto e nei luoghi dove risiedono gli altri stabilimenti dell'Ilva fa caldo, molto caldo; una temperatura da altoforno.
-----------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

domenica 18 novembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Il Giullare

Malati di protagonismo virtuale e/o forse anche poco inclini a riflettere sulla miseria del nostro tempo. Abbiamo chi ha già toccato il fondo e scatena la sua rabbia e la sua disperazione ma molti altri lottano con l'acqua alla gola ma la testa ancora fuori dal gorgo infernale e quindi illusi che qualcosa sarà, che qualcosa accadrà. Un branco di inermi ed ignavi, attanagliati dalla paura di perdere tutto, non vedendo che non hanno nulla.

Il giullare pensante, troppo pressante, ececessivamente irriverente, quindi, infastidisce tutti, anche a volte gente del popolino che vuole solo ridere di sciocchezze e non capire, sia attraverso un sorriso amaro che con una lacrima o un pugno nello stomaco, cosa deve cambiare e soprattutto che si deve cambiare.

Oggi siamo in un'epoca come questa; oggi chi  prova a parlare fuori dal coro non é più un amanuense moderno ma un giullare pressante che, come il grillo parlante di Collodiana memoria, infastidisce e va schiacciato.

Se non lo sentiamo più parlare, forse tutto quello di cui parla non esiste o passerà da solo no?

Daniele il Rockpoeta

mercoledì 14 novembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Libertà Dalla Paura

LIBERTA' DALLA PAURA

DIGNITA'

LOTTARE TUTTI IN MODO GLOBALE PER I DIRITTI DI TUTTI

Stefano Rodotà da Pomigliano  stamattina.


Parole che condivido in toto.
------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

domenica 11 novembre 2012

"SIRIA I CARE" BLOGGING DAY

E' il giorno. E' da qualche giorno infatti che sia qui sul blog che soprattutto su facebook anch'io cerco nei modi che mi sono possibili di sensibilizzare e ricordare che in Siria da tempo é in atto un massacro per sconfiggere una rivoluzione di un popolo che vuole la libertà.

Un massacro che per interessi geopolitici é stato per lungo tempo ignorato (come ahimé denunciai anch'io da queste pagine tempo addietro, già agli inizi di questa rivolta) e che deve cessare.

Poche parole ed un post che vi ripropongo in questa giornata per cercare almeno di sensibilizzare anche chi sta in alto, sul fatto che questo terribile eccidio va fermato e la pace e la libertà devono essere concesse ad un popolo stremato. Vi lascio al post, basta un semplice click per leggerlo...



Daniele il Rockpoeta

giovedì 8 novembre 2012

L'Angolo del Rockpoeta: Cori di Pace

Una voce in più per la pace in Siria.

CORI DI PACE

Gocce nel vento
Il suono della tua voce
Vessilli di speranza
Cori di pace.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
-----------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 5 novembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Caro Grillo, Dì NO Al Fanatismo In Politica.

Forse é il caso che Grillo intervenga e dimostri che il movimento non é o non si sta trasformando in una Setta.

Quello che é successo in consiglio comunale a Bologna nei confronti di Federica Salsi da parte dei suoi colleghi di movimento é davvero al limite dell'assurdo.

Durante la discussione per una mozione volta a voler solidarizzare con l'appartenente del M5S, chi era vicino a lei (ed ovviamente appartenente al movimento stesso) si é letteralmente alzato ed allontanato abbandonandola e lasciandola sola, neanche fosse una ladra, una corruttrice un'assassina una mafiosa o altro.

Questa forma di emarginazione e di violenza verbale sono elementi preoccupanti. Il fanatismo, in qualunque ambito e quindi a maggior ragione in politica, non lo condivido ed anzi lo temo moltissimo.

E questo campanello d'allarme io l'ho riscontrato anche in passato quando mi accorsi come sul blog di Grillo se non sei dei loro, o ti ignorano (se sei fortunato) o ti inveiscono contro.

Forse é il caso di spiegare a questi soggetti che politica é dialogo, anche acceso, ma dialogo e che i movimenti, ancor più dei partiti forse, sono luoghi  rispettosi delle differenze e necessitano di una regolamentazione interna democratica e non dittatoriale.
-----------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

sabato 3 novembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Help Siria, Inform About Siria

Forse ora sull'argomento sarete interessati perché fa più notizia, ma davvero ve ne frega qualcosa?

Vediamo...

Parliamo della Siria.

Io fin dall' inizio del conflitto segnalai l'importanza di agire nel piccolo e soprattutto a livello di ONU e non solo per fermare Assad perché, avevo fin da subito capito, che questa rivoluzione sarebbe stata lunga e devastante.

Ma all'inizio, ai potenti non interessa mai  ed alla gente normale se non c'é abbastanza sangue, nemmeno.

Ora, massacri e violenze di ogni tipo sono la realtà quotidiana ad Aleppo e quasi ovunque in Siria.

Qualche tempo fa Rainews 24  mise in onda un reportage di Save The Children dove drammaticamente si denunciavano ad Aleppo torture, violenze (anche sessuali) e sevizie verso donne e bambini.

E' un conflitto infinito che non si riesce neanche a documentare dato che nessuno ha il coraggio di avventurarsi in quei luoghi tranne pochi temerari freelance.

Questo post cosa vuol essere? Forse un appello nel vuoto ma una mia amica blogger Sabrina Ancarola mi ha ricordato l'importanza della rete , cosa in cui  anch'io in passato credevo - forse più di ora - , e della possibilità del tam tam della rete,della piccola possibilità di essere anche una sola goccia nell'oceano ma talvolta in grado di smuovere qualcosa.

Ci proviamo. Sperando che dall'indifferenza generale ora non si sia tristemente passati all'eccessivo senso di impressionabilità di queste "povere anime italiche" tali da voltarsi dall'altra parte per non voler vedere. Sapete com'é, alle 13.00 ed  alle 20.00 si cena e certe immagini, certe notizie....

Cmq, In Siria al giorno i morti sono molti di più di quelli che ci raccontano certi media non realmente documentati.

QUESTO POST SARA RIPOSTATO ANCHE IN DATA 11  NOVEMBRE IN OCCASIONE DELL'EVENTO "SIRIA I CARE BLOGGING DAY"

In quell'occasione assisteremo, mi auguro, ad una mobilitazione generale della rete nella speranza che si registri davvero un reale tam tam mediatico per ricordare tutto questo.

Un appello: facciamo girare queste notizie, questa nostra voglia di fermare questo scempio di vite umane che lottano per una sacrosanta libertà.

Almeno proviamoci.

Daniele il Rockpoeta
-------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 2 novembre 2012

L'Angolo del Rockpoeta: Sillabario D'Astrakan

SILLABARIO D'ASTRAKAN


Sillabario d'Astrakan
Parole viscidamente vellutate
Avvolte da ipocrisia e vergogna.

Oggi
Un drappo bianco
Per ricordarci di tutti coloro che
Non hanno mai avuto i riflettori dei media
Ma hanno vissuto comunque
Insieme a persone vere e sincere
Che non li hanno dimenticati.

Anche il mio cuore ti ricorda

Oggi e Sempre.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
--------------------------------------------------------------------------------------------

lunedì 29 ottobre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Babele - Italia

In Sicilia é avanti il Pd unito a Casini. Il Pdl perde parecchio e sembrerebbe uscire ridimensionato anche Grillo.

Certo  é che in quella regione l'astensionismo questa volta é stato davvero alto. Viene quindi il dubbio di chi abbia votato, o meglio, di quanti di quei voti magari non sono  "indirizzati".

Sorprende, ma poi non moltissimo, che il Movimento 5 Stelle non sia stato capace di raccogliere il disagio del luogo e quindi gli astensionisti.

La Sicilia é una realtà molto complessa  e forse il blitz del comico genovese non é bastato, ci vuole più tempo per pentrare nei tessutti connettivi della gente siciliana. E poi cmq una fetta di quelle persone é cmq collusa con la mafia e quindi certi voti non li strappi certo con i programmi concreti di rinascita econmica e sociale...

Intanto ovunque in Italia é davvero una babele: un caos  a cui forse mai abbiamo assistito in questi anni: paritti politici (praticamente tutti) alla deriva, fantasmi con il riporto che si ricandidano "per noi", partiti che cercano alleanze ovunque al centro, e (più tiepidamente) a sinistra, sperando in realtà in un Monti bis ma più "politico". (il famoso GTS di cui parlavo QUI).

Il Paese reale poi non sta certo meglio. Il dramma é che in questo momento astenersi dal voto sembrerebbe la soluzione più salutare ma alla fine qualcuno di questi soggetti potrebbe vincere cmq.

E' un bel dilemma, forse possiamo risolverlo solo tutti noi dal basso muovendoci, agendo, facendoci sentire e costrigendo qualcuno o tanti ad ascoltarci e finalmente fare dei programmi che noi cerchiamo e che davvero potrebbero rilanciare l'Italia e tirarci su da una povertà economica e morale, forse senza precedenti dal dopoguerra ad oggi.
-------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 25 ottobre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Innocenti Tremate!

Scidone, ex assessore del Comune di Genova, indagato per falso per la vicenda del Ferreggiano nell'alluvione del 4 novembre 2011 a seguito delle dichiarazioni di Gambelli, dichiara pacifico: "Sono sereno".

Scajola, indagato per corruzione nell'affaire Finmeccanica, due giorni fa dichiara a sua volta (ma lui nel fare tali affermazioni é recidivo lol): "Sono sereno, ho aiutato l'export"

Peraltro non sono gli unici due casi.... Oramai é una moda, tutti si dichiarano sereni e, quelli che si spingono anche oltre, fiduciosi "nell'operato dei giudici (o, variante" della magistratura")"

Nell'osservare che almeno Scajola, bontà sua, dichiara di averlo fatto per il bene del Paese avendo in tal modo aiutato l'export (e non delle escort come altri suoi più illustri "maestri"), un timore mi assale con profonda insistenza: ma vuoi vedere che gli unici a doverci preoccupare siamo noi che non abbiamo fatto nulla?
--------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 22 ottobre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: La Favoletta Di Renzi

Renzi, oramai é ufficiale, imita il Cav.

Cambiano i contenuti ma l'ilarità di certe sue dichiarazioni é davvero da primo  periodo Berlusconiano (ricorderete tutti il suo famoso slogan "Vi prometto 1 milioni di posti di lavoro no?)

Renzi, infatti, ha dichiarato ieri che in caso di una sua vittoria alle Primarie, sarà capace di portare il suo partito (il PD, forse é meglio specificarlo lol) ad ottenere, alle prossime politiche, il 40%.

Sarebbe più credibile se come il suo predecessore politico, promettesse 1 milione di posti di lavoro lol
-----------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

sabato 20 ottobre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: La Bilancia

Fioroni (Pd) ha appena detto che appoggerà Bersani a condizione che costui si spinga verso un'alleanza con l'area moderata (leggasi Casini di fatto) perché non può esserci un partito che decida di avere una linea politica di "sinistra-sinistra" ma di "centro-sinistra".


Ora, queste parole teoricamente possono condividersi. Potremmo immaginare la classica bilancia della giustizia. Ebbene quando si fanno delle leggi e si cerca di fare certi passi in politica si devono contemperare le vari realtà sociali cercando di fare il massimo possibile per soddisfare tutti o quasi.

Peccato che questo ragionamento parta da un assunto di base a mio avviso non corretto: si presuppone, infatti, che questa bilancia ideale sia sempre in pareggio quando si opera ma in realtà ci sono momenti storici (come questo) nei quali uno dei due piatti pende paurosamente più verso il basso rispetto all'altro ed allora riequilibrare il tutto non vuol dire essere moderati ma sterzare decisamente verso quell'area più debole e schiacciata e quindi virare con forza verso quel piatto che deve essere aiutato per far risalire l'area più debole e rilanciare il Paese per raggiungere davvero un'equità sociale reale e concreta in Italia.
---------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 18 ottobre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Veto UE Sui Bilanci Dei Paesi Membri?

La Merkel  come un prestigiatore abile e malefico, tira fuori dal cappello a cilindro un'altra delle sue proposte....

Non bastava il pareggio obbligatorio di bilancio per gli Stati, ora l'UET (Unione Europea Tedesca) propone di instaurare un Veto che L'UE può esercitare nei confronti dei bilanci dei Paesi Membri.

In un'UE che é per ora molto Teutonicocentrica, stabilire norme così rigide che sottraggono poteri agli Stati membri, può essere, al momento,  e forse anche in generale, molto pericoloso.

Vedremo gli sviluppi, ma cmq il tunnel globale in cui noi poveri disgraziati siamo inseriti, quasi intubati, é sempre più lungo e profondo e la luce non la si scorge proprio.
------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 15 ottobre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Protezione Civile???

Due gli aspetti gravissimi di questa vicenda: il primo é che sembra provato che la Protezione Civile abbia tentato di insabbiare prove che dimostrano l'incomepetenza palesemente evidenziata in occasione della drammatica alluvione che colpì Genova nel novembre del  2011; non solo, Sandro Gambelli, capo allora della Protezione Civile a Genova,  é accusato di falso aggravato, ossia di aver falsificato, insieme ai suoi complici compari, gli atti che ricostruivano i fatti e gli eventi accaduti in occasione dell'esondazione del Ferreggiano. Se tutto questo fosse provato, come pare ampiamente possibile, si può affermare senza tema di smentite, Che Sandro Gambelli é un assassino in quanto sua sarebbe la responsabilità penale per i morti verificatesi in quel triste giorno di Novembre.

Per maggiori dettagli leggete QUI!  Altro  non aggiungo, la mia rabbia é un fiume in piena che spero li seppellisca tutti!
------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 11 ottobre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Legge Dell'Assurdo

A parte i tagli sulla sanità (oramai più che tagli sembrano dragaggi) ci sono alcune "amene sorpresine" che forse tra le righe di quel DDL (per fortuna non ancora legge) possono essere sfuggite ai più.

Tre punti incredibili meritano attenzione:

1) L'assistenza economica alle famiglie con disabili vale solo per coniuge e figli. Se hai un genitore disabile magari da solo, per Monti sono cazzi tuoi!

2)  Aumento dell'Iva dell'1% da Luglio 2013

3) Operazione "Città buie" ; proposta di far spegnere le luci pubbliche di sera e notte nei comuni. Alla faccia della volontà di dare strade sicure alla gente! Siamo, in sostanza, all'emanazione di un coprifuoco di fatto.

Incredibile vero? Chissà se questa pletora di politici incacrenitisi sulla loro poltrona, saprà in qualche modo fermare questa assurdità.

Forse però é ora che anche noi ci si faccia sentire

FERMIAMOCI E PARALIZZIAMO IL PAESE  MA NON PER UN GIORNO PER SETTIMANE SE NECESSARIO
ADESSO!
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 10 ottobre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: IL GTS

Il G.T.S. non é un nuovo modello di automobile e neanche un errore di battitura (da non confondersi infatti con il più famoso GPS)

G.T.S. é di fatto la ricetta che Bersani ed il PD sembrano avere in mente per governare il Paese o quantomeno per convincere gli Italiani a sceglierli per governare il Paese.

G.T.S. é un acronimo che sta per Governo Tecnico di Sinistra. D'altronde tutti o quasi nel PD continuano a dire che vogliono replicare il Governo Monti (come peraltro accade anche a destra, no comment...) soltanto aggiungendo uno spruzzo in più di politica. Sembra un cocktail: 2/3 di Monti ed un 1/3 di Centrosinistra.

Il punto é che mi pare un cocktail insapore, soltanto eccessivamente alcolico, dal retrogusto amaro ed anche già bevuto in passato.

I miei dubbi sono basati in primo luogo sul fatto che nessuna area politica mi pare capace di restare coesa (cosa che invece é fondamentale, rappresentando il primo e principale ingrediente del G.T.S.) e, in secondo luogo, il PD ha già dimostrato in passato di non essere neanche capace (o forse non é semplicemente intenzionato) ad aggiungere l'altro ingrediente, quello politico - di sinistra ovviamente (altrimenti che li si vota a fare se fanno cose di destra?) - e neanche, talvolta, di centro.

Insomma più che un cocktail mi sembra un miscuglio inquietante di ingredienti non meglio identificati con personaggi (Renzi compreso, anzi lui - rieusuamazione dei vecchi democristiani di una volta - più di tutti incluso) che non mi pare possano davvero risollevare le sorti del Paese.

il G.T.S. dovrebbe a mio avviso essere sostituito con il G.T.P. ossia un Governo Tecnico Politico che poi in realtà, dato che la politica vera é un cocktail tra tecnicismo ed anima, altro non sarebbe che un G.R.P (Governo Realmente Poltitico) fatto di programmi seri, di progetti di rilancio occupazionale e contenente anche anima e speranza.

Tutto questo, però, non lo vedo ancora in nessuno Forse neanche nel così tanto sbandierato Movimento a 5 Stelle.
--------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 8 ottobre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Una Speranza Per Gli Aquilani

Basta NewTown! Finalmente una speranza per L'Aquila.

Parole importanti quelle dette da Napolitano, parole che sollevano finalmente quel velo soffocante di divieti ed impedimenti ad accedere alla Zona Rossa aprendo uno squarcio di  luce per gli Aquilani.

Finalmente si decide di ricostruire l'Aquila e non di spostarla altrove.

Ci sono voluti quasi 4 anni ma alla fine forse ci siamo.

Finalmente si abbatte la zona rossa e si restituirà L'Aquila agli Aquilani.

Almeno, così speriamo tutti.
---------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

sabato 6 ottobre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA 30 Ore Di Paura

30 ore senza poter bere e mangiare, senz'acqua né cibo. Tanto é durato il "sequestro lampo", (leggasi arresto lampo) della blogger cubana Sanchez.

30 ore interminabili per un Paese che se schiacciato dall'embargo che grava forse più sul popolo che su chi comanda, é cmq  ben lontano da una reale democrazia che sarebbe segno di progresso e di civiltà.

30 ore lunghissime per poi tornare a rivedere la luce.
------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 4 ottobre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: "Non Taglio Tasse Ai Ricchi"

Sarà anche stato più sicuro ma cmq ci vuole poco ad esere sicuri nell'affermare di non tagliare le tasse ai ceti abbienti. Certo se voleva, Romney, conquistare l'elettorato democratico dei ceti più poveri non so quanto ci sia riuscito.

Io cmq resto favorevole ad una nuova vittoria di Obama. Romney mi fa paura, temo che il suo trionfo consacrerebbe anche il successo di quell'1% che vuole le banche al potere ed una privatizazione del Pianeta, oltre ad essere molto rigido e bacchettone, per cui traete voi le conclusioni al riguardo come la stessa campagna elettorale ha dimostrato (anche in alcuni suoi sostenitori e candidati per il Senato Americano)

Pertanto, se esiste davvero quel 99% là fuori spero fortemente che si faccia sentire, oltre che nelle strade, anche nel silenzio dell'urna.
-----------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 27 settembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Carofiglio Vs. Ostuni

Carofiglio non ha nulla di meglio da fare che querelare... ah già dicono che scriva anche gialli....

Carofiglio querela Vincenzo Ostuni che su fb ha aspramente criticato l'ultimo libro di del soggetto sopra citato  dal titolo "Il Silenzio dell'onda"  esprimendo un suo parere condivisibile o meno.

Ora é vero che dare ad uno scrittore dello "scribacchino mestierante" é forse eccessivo ed é l'unica parte della sua critica che non condivido, ma una querela per una cifra poi elevatissima (50.000 euro) la trovo assurda ed incivile. Inizio anche a sospettare che la richiesta così alta di danni derivi forse dalla penuria di vendite e di  ritorno economico dei suoi ultimi libri forse....  O forse semplicemente é una vergognosa caduta di stile.

Se siete interessati al passaggio, al giudizio incriminato potete cliccare QUI ed ascoltare dal video di repubblica TV quanto da Ostuni espresso e giudicare voi stessi. Il mio parere? Un commento forte,  con  punte ececessive che possono e potevano anche meritare una replica altrettanto sferzante e tagliente da parte di chi (Carofiglio) essendo cmq famoso avrebbe avuto tutti i canali possibili per farsi ascoltare.

Cmq il link lo avete visto, lascio anche a voi la possibilità di formarvi una libera opinione.
--------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 24 settembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Marchionne E La "Risposta Di Classe"

Marchionne a Della Valle "Non rompa le scatole" 

Ecco, dopo aver dimostrato che I Sindacati che lo attaccano sono per lui una realtà indigesta e fastdiosa, con questa risposta a Della Valle, Marchionne dimostra come non sia poi un classista.
Come vedete manda al diavolo lavoratori e Padroni, indistintamente.

Marchionne non fa distinzioni: apprezza chi gli dà ragione, denigra chi non lo condivide.

Ed intanto bussa ancora cassa allo Stato Italiano dopo tutti i soldi che la FIAT ha già avuto dal Governo nostrano.

Che facciatosta!
------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 21 settembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Scricchiolii Teutonici

Anche la Germania scricchiola. Intendiamoci, sono un Paradiso in confronto alla nostra realtà italiana.

Però qualche segnale di allarme anche laggiù inizia ad esserci. Non nel welfare, non negli occupati ma nella qualità dei salari.

Inizia anche in Germania ad esserci il fenomeno dei lavoratori sottopagati. Sono già il 23% della forza lavoro tedesca.

Inoltre la Germania legalizza i "lavoretti" da 400 euro al mese (i minijobs) e quindi di fatto la disoccupazione ovviamente decresce.

E' un segnale pericoloso perché dimostra che a questi ritmi soltanto schiacciando i diritti della forza lavoro, aumentando il numero di persone al di sotto della soglia di sussistenza e creando ulteriori ed enormi sacche di povertà, si può far credere che la crescita continua. Ma il vero sviluppo di uno Stato, oltre che nei suoi conti, deve risultare dalla crescita di pari passo del benessere del suo popolo.

L'Europa sta implodendo, o forse non sta decollando. La popolazione europea é sempre più soltanto un fardello da intimorire e sottomettere.

Ma questo modello d'Europa non ha futuro. E' solo questione di tempo.
--------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 17 settembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Il Film Incriminato E La Malafede Araba

Curioso. Gli americani hanno un intelligence attrezzatissimo contro i terroristi, hanno Guantanamo, fanno guerre di pace, ma poi non sanno proteggersi dai nemici in casa loro.

Di quel video di cui  tanto si parla, quel filmetto dozzinale che insulta ed offende Maometto, in rete a quanto ho letto, si aveva già conoscenza e contezza.

Allora, mi chiedo, perché non hanno pensato subito di oscurarlo? Onestamente non é un'opera di qualità eccelsa alla Fellini, é un  Z-movie rozzo ed anche pessimo come qualità di immagine.

Perché allora lasciarlo soprattutto quando si sa come i musulmani reagiscono a queste cose e soprattutto visto come invece si affrettano tutti (anche in Italia) ad oscurare siti molto meno volgari ma "pericolosi" per le verità che talvolta propugnano?

E qui, ecco che scatta anche la mia seconda riflessione.

Ora, pur considerando anch'io deprecabile e stupido quel film di cui ho visto poche immagini per farmi un'idea che peraltro ha confermato le mie sensazioni che avevo già prima di prenderne parzialmente visione, trovo però assurde reazioni di questo tenore.

Voglio credere (ma anche se fosse così questa non sarebbe un'attenuante) che sia tutto premeditato e che anche la popolazione presente nelle piazze sia in realtà manovrata da altri con il loro consenso. Altrimenti avremmo cmq una civiltà (se tale la possiamo chiamare) che civile non é. Se anche da noi insultassero Gesù, ferma restando la profonda e vibrante reazione che ciò giustamente scatenerebbe, non credo assisteremmo ad una vera e propria caccia al musulmano; 

Ecco, questi atteggiamenti tendono a farmi pendere ultimamente verso le idee della Fallaci: con questo non giustifico l'imperialismo USA e l'invasione dell'Iraq, ma non me la sento neanche più di dire che dall'altra parte sono tutte vittime e stinchi di santo. Hanno anche loro all'interno mele marce e parecchie, Hanno anche loro scheletri nell'armadio:  basti pensare ai diritti inesistenti delle donne, a queste reazioni violente di piazza, quando invece tutto l'occidente ha sposato (Obama in testa) questa primavera araba che sembrava aprire davvero nuovi orizzonti di vita per quella gente.

E' evidente la strumentazione di Al Qaeda o cmq di gruppi terroristici islamici, ma quello che più mi lascia attonito, sono cmq la violenza e la rabbia disorganizzate ma presenti, di piazza, messe in atto da chi non sa o non vuole distinguere tra la maggioranza della popolazione occidentale che é ben lontana da quel filmetto squallido e patetico, e quei pochi cretini che invece inneggiano ad atteggiamenti anti islam a prescindere.

Ecco, credo che su un punto si debba essere intransigenti: rispetto per il loro mondo, ma nessuna intenzione di subire comportamenti ed attacchi che vadano a minare la nostra libertà di pensiero e di vita.
----------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

sabato 15 settembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Niente Barriere

Bel titolo eh?  Un monito, un auspicio, una speranza che questo sia veramente così.

Le barriere nel mondo sono di tanti tipi: sociali, economiche, razziali spesso, ma qui io  mi voglio soffermare su un tipo di barriere che colpiscono persone straordinarie e che non devono venire discriminate da barriere fisiche (leggasi architettoniche) e morali: i disabili.

Niente Barriere é anche il nome di un blog che già era tra i miei link, che da sempre si occupa del mondo dei disabili, denunciando storture ed inadeguatezze ma anche segnalando note positive e novità importanti quando queste accadono.

Questo blog ha cambiato il link, ma per problemi tecnici io non riesco a modificarlo. Mi permetto quindi di segnarlavelo pubblicamente con questo post invitando voi tutti ad andarlo a leggere

Niente Barriere   (cliccando sul titolo raggiungerete subito il suo spazio web) é un blog di servizio e di grande importanza sociale.

E' un blog che non potete far finta di non vedere.

Daniele il Rockpoeta

giovedì 13 settembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Un'Altra Perla Di Monti

Ci risiamo. Un'altra perla di Monti. Secondo il Premier Tecnico, lo Statuto dei Lavoratori così com'é adesso, (quindi anche con l'art 18 di fatto abolito) impedisce una crescita occupazionale maggiore di quella che si potrebbe ottenere.

Ora, mi rendo conto che se di punto in bianco stabilissimo che i lavoratori non hanno diritti, devono lavorare a salari da terzo mondo e con orari aberranti, forse i datori di lavoro assumerebbero di più e più volentieri, ma bisogna che Monti si renda conto di due cose:

1) Che non si può affamare un popolo.
2) Che cmq se la maggioranza della popolazione non ha soldi non consuma, quindi non compra e pertanto le imprese andrebbero cmq in perdita.

Se poi penso che gente come Bersani e Casini lo vorrebbero con loro (Casini perfino come candidato Premier), rabbrividisco.
-------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 11 settembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: The Sound Of Silence

OGGI PER TUTTE LE VITTIME DI STRAGI, GOLPE, ATTI TERRORISTICI, GENOCIDI,  GUERRE
E PER TUTTI COLORO CHE RICORDANO IL DOLORE E L'ABERRAZIONE DI QUELLE SOFFERENZE ED ATROCITA', SOLO SILENZIO.

UN SILENZIO URLATO
---------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 7 settembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: La Sospettocrazia

Rivelazioni sconvolgenti in un fuorionda di Giovanni Favia del Movimento a 5 Stelle: secondo questa voce all'interno del movimento non ci sarebbe democrazia e dietro al comico genovese ci sarebbe una mente molto colta e preparata che manovrerebbe il tutto.

Che ne pensate? E' un tentativo di infangare il movimento o c'é del vero? Io nel mio piccolo posso dire che la mia sensazione sia che cmq anche in rete ci sia meno libertà e certi "fedeli seguaci" possano attaccarti se solo sul suo blog provi a dissentire. Certo che i gruppi ci sono e mi pare cerchino di essere concreti. Non credo infatti che il problema sia la base ma bensì in cima.

Peccato se davvero fosse così perché molte cose di questo gruppo e molte idee che propugnano sono valide e non mera demagogia. E' cmq importante venire a capo della verità perché si tratta di una realtà importante e perché, va detto, che anche e soprattutto ai giorni nostri la calunnia é un pericoloso venticello che poi cresce...

Chiunque voglia dire la propria anche dall'interno del movimento può farlo ma con civiltà e rispetto dell'altro. Come sempre in questa agorà.
-------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 5 settembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Addio IMU Per La Chiesa

Avete proprio capito bene. Manca ad oggi, scrive Milano Finanza, il regolamento che permetta di stabilire bene i criteri (ma quali?  Non era gia tutto  pianificato bene nella legge?) con i quali determinare il pagamento dell'IMU.

Quindi mentre per noi hanno fatto tutto in un attimo, la Chiesa probabilmente si ritroverà a poter di nuovo non pagare nulla sui suoi ricchi possedimenti immobiliari.

Quando scrivo "non pagarla" non mi limito ad intendere quella che per noi é la seconda e mortale rata, ma propria tutta la tassa. Infatti é facile evincere che mancando questo fatidico regolamento, anche la prima rata che noi tutti comuni mortali abbiamo versato, la Chiesa non l'ha minimamente dovuta sborsare.

E brava la Chiesa! Il Vaticano sempre più potente e noi sermpre più pecore.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 3 settembre 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: La Vera Rivoluzione

La notizia forse alcuni di voi l'avranno già letta. In Egitto dopo molti decenni,  le conduttrici in tv possono rimettere il velo islamico.

Una "rivoluzione" che il governo islamico concede dopo che con Mubarak esisteva un "divieto non scritto" al riguardo.

In realtà, io credo che la vera rivoluzione si avrà quando, godendo veramente di pieni diritti civili, le donne, libere ed indipendenti, potranno decidere davvero secondo il loro sentire cosa indossare, velo compreso e quando in una stessa realtà potremo veder convivere donne con il velo e senza.

Ma saremo e siamo assai lontani da questa speranza, soprattutto per le donne, e soprattutto fino a quando si leggono e si continueranno a leggere notizie aberranti come questa (siamo in Turchia)... 
-------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 29 agosto 2012

OPIONIONE DEL ROCKPOETA: Resistere a -373 mt.

Un gesto di rabbia, disperazione, forse anche dettato dalla claustrofobia del luogo.

Un minatore della Carbosulcis, si é tagliato un polso. Sta bene ora, ma la protesta dei minatori sardi da qualche giorno chiusi giù nelle profondità dei pozzi di Nuraxi Figus per salvaguardare la loro vita lavorativa oltre che le loro famiglie, deve avere voce.

Ci vuole rispetto, aiuto, dialogo, non fermezza e stolta rigidità.

E' un momento difficile, sottoterra non é piacevole restare ma non si arrendono e la situazione é difficile.

Io non ho bacchette magiche, ma vanno aiutati e non abbandonati al loro destino, condannati a perdere il lavoro. Un lavoro duro, terribile, non certo buono per la loro salute.

Credo che una soluzione che permettesse cmq loro di non perdere il salario debba essere trovata.
Chiudere la miniera senza almeno ricollocare lavorativamente nell'area questi uomini non può essere accettato e condiviso.

Ed intanto restano lì, a 373 metri di profondità, perché per loro essere sottotterra significa soltanto non avere più un lavoro, perché senza un lavoro, é la supericie la loro tomba.
----------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 28 agosto 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Le Ordinanze Non Sono Uguali Per Tutti

Lei si chiama Carmen Pace Parrella é un'agente. Qualche giorno fa nel Comune dove lavora, Pratola Serra, c'é stata una delle tante sagre che d'estate si fanno in Italia: in questo caso era la sagra della polpetta.

Lei é lì per fare servizio d'ordine e far rispettare la legge compresa un'ordinanza del Sindaco che vieta alle auto di sostare e parcheggiare in un piccolo spazio di 100 mt. per ragioni di sicurezza.

Ebbene ad un certo punto arriva con tanto di scorta l'auto blu di Ciriaco De Mita. L'autista fa presente che vuole passare, Carmen giustamente osserva che non é possibile perché esiste un'ordinanza che impedisce di parcheggiare l'auto in quell'area e,  - aggiungo io - non essendovi neanche motivi o ragioni di particolare gravità o urgenza per farlo non esistevano neanche possibili deroghe a quel divieto posto dal Primo Cittadino di quel paesino.

Ebbene, il risultato di questa sua "bravata" (leggasi far rispettare la legge a tutti) é stato un provvedimento disciplinare a suo carico rilasciato proprio da parte del Sindaco che quell'ordinanza aveva emesso, per non aver fatto transitare nell'area pedonale l'auto di De Mita e per averne giustamente impedito anche il parcheggio in zona vietata, come da ordinanza di cui sopra.

Probabilmente, il nocciolo della questione é che il Sindaco nell'emanarla si era dimendicato di segnalare per chi fosse necessario fare le dovute eccezioni del caso....

Signor Sindaco, su, bastava poco... La prossima volta faccia più attenzione nel redigere le ordinanze e per questa volta perdoni l'agente troppo zelante e recalcitrante....
------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 24 agosto 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Umiliare L'Ambiente Sinonimo Di Crescita?

Umiliare l'ambiente é segno di crescita  e rinascita economica. Questo é di fatto il messaggio che il Governo Monti lancia e lascia al Paese attraverso Corrado Passera.

Infatti tra le grandi idee pensate per rilanciare l'economia c'é quella di non far pagare l'IVA ai costruttori per la realizzazioni di grandi opere infrastrutturali.

Insomma, alla fine poi questo Governo non si distanzia tanto dalle idee vergognose e strampalate del Cav, prendendo solo le dovute distanze dalle sue "stravaganze"private come il bunga bunga e dai suoi modi beceri e poco eleganti in pubblico anche nello scenario di politica internazionale.

Quindi sacrificare ancora l'ambiente per un'ipotetica rinascita economica.

Invece che sostenere e favorire un'economia più attenta alla natura ed al rispetto di certe realtà, ecco che si torna all'antico, anzi , si resta all'antico perché mai nulla si é fatto per cambiare certe situazioni.

Il tutto quando a Genova, a distanza di meno di un anno da quel famigerato 4 Novembre, il Ferreggiano é peggio di prima, con un fondale più alto, con arbusti ed erbacce, con lavori abbandonati a metà e senza mai aver tentato di accedere a finanziamenti importanti per iniziare e riprendere l'opera dello scolmatore.  Il tutto di fronte ad un weekend nel quale é stato anche ventilato il rischio di una bomba d'acqua proprio su Genova, senza considerare come con l'estate torrida che abbiamo avuto, e con i mari che sono più caldi con temperature anche di 5° superiori alla media del periodo, i rischi di alluvioni, piogge torrenziali nei mesi di ottobre e novembre sono assai alti.

E pensare che una vera politica ambientale oltre ad avere riflessi salutari ed utili per la vita di noi tutti, porterebbe anche ad un rilancio economico per quelle imprese che si inserissero in questo filone produttivo.

Ma il Signor Monti viene da un'altra realtà, quella di enormi Falli di cemento e di vetro che si stagliano alti su città affannate, dove la crisi e la solitudine dell'uomo sono ormai piaghe inestirpabili.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 21 agosto 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Avidità Di Stato

Non c'e par condicio nella vita reale. Il sisma in un attimo ti toglie tutto: casa, lavoro, affetti. Peccato che per ricostruire tutto quanto (ovvio che alludo a casa e lavoro, le perdite degli affetti restano incolmabili ed irrecuperabili) ci voglia molto più tempo.

E' anche un peccato che questa nozione elementare non sia dentro la testa dell'Agenzia delle Entrate che pretende dal 1° Ottobre di quest'anno che i terremotati dell'Emilia tornino a pagare le tasse! Gente che non ha più nulla! E cosa dovrebbe versare? I soldi del monopoli (sempre che abbiano almeno ancora quelli)?

Ma é anche questa una dura legge che in parte nasce pure dai media: se di un evento non si parla più é passato. Peccato che invece gli effetti di cataclismi naturali e non restano per molto tempo. Fukushima é un esempio lampante ed una prova inconfutabile di questo.

Speriamo che il buon senso prevalga contro questa feroce avidità di Stato. E' l'unica cosa che mi viene spontaneamente di scrivere come riflessione. E' anche l'unica cosa intelligente che dovrebbe accadere.  
---------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

domenica 19 agosto 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Saamiya

Come può un essere umano morire così, cadendo da un barcone di ammassati verso l'illusione?

Come può però anche morire così un'atleta olimpica?

La verità é che alle Olimpiadi spesso ci commuoviamo per le storie a lieto fine ma non ci curiamo mai degli ultimi.

Proprio come nella vita, proprio anche come accade nella vita di tutti i giorni.
-----------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 16 agosto 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Tutto Scorre...

L'Ecuador ha concesso ad Assange asilo politico. Come riuscirà a portarlo a Quito resta il mistero più complesso. Spero davvero che la Gran Bretagna non sia così stupida da attaccare un'ambasciata.

Io resto ancora poco convinto che le rivelazioni di Wikileaks siano così sconvogenti, ma cmq se corre davvero il rischio di essere perseguitato va forse protetto. L'accusa di stupro dovrà cmq essere realmente verificata perché se fosse provata non dovrebbe certo farla franca. Al momento però sento più probabile  un rischio estradizione negli USA che un processo reale in Svezia.

Intanto la benzina sfiora i 2 euro al litro, ma ovviamente, associazioni dei consumatori a parte, il Governo si guarda bene dal cercare di intervenire contro questo cartello vergognoso di multinazionali dell'oro nero. 

Arriva ancora una nuova ondata di caldo: peccato che quest'afa accenda solo i boschi colpiti a morte da malati di mente tecnicamente definiti piromani invece che le nostre anime ribelli. Queste ultime invece vengono tristemente fiaccate dall'afa stessa.

E tutto scivola addosso, scorre via come l'acqua sulla pelle, in attesa forse di un rassegnato processo di spegnimento della nostra forza di volontà e di reazione.
---------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 13 agosto 2012

IL ROCKPOETA INTERVISTA I VENA ALTERNATIVA

Ho incontrato un gruppo musicale emergente credo davvero interessante.

Per ascoltare l'intervista vi invito a cliccare a QUI :-)))

Daniele il Rockpoeta
-----------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

sabato 11 agosto 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Il Materiale Ribelle

L'ennesimo scandalo di Trenitalia. Leggendo questa notizia, oltre che rimandare il mio pensiero a tutti i treni di lunga percorrenza ed anche locali che sopprimono per mantenere queste "freccie" costosissime e come leggiamo anche da questo articolo neanche poi sempre efficienti, ho scoperto anche che i treni (locomotore e vagoni) vengono curiosamente chiamati "materiale". Materiale con problemi seri, spesso, come per es. porte che si aprono pare "di loro iniziativa"

Insomma, un materiale ribelle....
------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 8 agosto 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Cosmetici Ed Assicurazione

Vi ricorderete, immagino, quanto accadde poco tempo fa a Brindisi davanti a quella scuola.

Ricorderete che una ragazza purtroppo perse la vita ed altre furono ferite tra cui una gravemente tanto da temere per giorni per la sua vita.

Ebbene oggi a proposito di quel fatto ho da darvi una notizia buona ed una cattiva.

Quella buona é che la ragazza che lottava tra la vita e la morte é viva, sta bene é a casa e conduce, o tenta di condurre, una vita normale.

Lei, come altre sue compagne, ha però bisogno di cure dato che restano loro profonde ustioni che hanno danneggiato la loro pelle.

Ovviamente queste ragazze necessiteranno di operazioni di chirurgia plastica per ricostruire quelle parti del corpo e del volto che hanno subito gravi danni dall'esplosione.

Capite da soli perché siete persone raziocinanti che non stiamo parlando di un'operazione di liposuzione di rinoplastica o di rifarsi il seno per ragioni più o meno solo di estetica (anche se in certi casi cmq - penso alla rinoplastica - si tratta di operazioni che poi aiutano il paziente a vivere meglio con se stesso)  ma di vere e proprie operazioni volte a restituire in tutto e per tutto una vera vita a queste ragazze. Sia fisicamente che psicologicamente (quelle ustioni di fatto impediscono ad un'adoloescente di essere libera di vivere la propria vita senza limitazioni di sorta) ma anche psicologicamente dato che ricordano ogni volta, ogni giorno, cosa é accaduto loro senza che ce ne fosse una ragione, senza che loro avessero colpa di nulla, senza motivo.

Ebbene, tutto questo antefatto per arrivare ahimé alla brutta notizia: l'assicurazione della scuola non vuole scucire un euro per le operazioni di chirurgia plastica di quelle ragazze perché, si legge in una clausola, il contratto non pagherebbe per operazioni inerenti la mera estetica delll'assicurato. Estetica, capite???? Scandaloso!!!!!

A questo aggiungiamo un'altra assurdità e cioé che le creme che devono spalmarsi per lenire il dolore costano tantissimo e le famiglie se le devono pagare in quanto sono considerate COSMETICI, alla stregua di un banale rossetto!!!!!!!! Ora, dico io, ma non si potrebbe stabilire che di fronte ad un certificato medico che attestasse la necessità concreta di usare quelle creme per ragioni più serie (come nel caso di ustioni) quelle creme le passasse la mutua?  Oltre il danno la beffa. Per fortuna, la regione Puglia ha stanziato per le famiglie colpite 200.000 euro per un primo e concreto sostegno economico.

Sono davvero nauseato! Inividio davvero "Curiosity" ammarata su Marte. Nella migliore delle ipotesi é cmq lontana da questo pianeta di merda, solo senza nessuno intorno, nella peggiore delle ipotesi può incontrare (mah) forme di vita aliena con una probablità del 50% che siano un po' meglio di noi.

Intanto però, al momento, io resto ancorato a questo mondo sapendo che l'unico modo di abbandonarlo sarà la morte.
-----------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie clicca QUI

lunedì 6 agosto 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Hiroschima: A Chi Realmente Interessa?

L'Ilva é un cancro che divora la gente. Ma i lavoratori (alcuni) dicono meglio il cancro che morire di fame.

Potrei anche essere d'accordo con loro quando quella scelta ricadesse esclusivamente sulle loro vite e non anche su quella della gente comune.

Mi sembra che i lavoratori dovrebbero combattere al fianco della gente comune contro il  vero  responsabile di questo disastro ossia Riva che non ha minimamente mai in tutti questi anni posto mano ad una seria messa in sicurezza degli impianti anche per le immissioni nonché per le opere di bonifica che oramai (alcuni tecnici dicono) ora sono quasi impossibili coprendo un'area vastissima della superficie del luogo.

Mi chiedo che senso abbia quindi ricordare Hiroschima oggi quando intanto nulla cambia. Se  non é il nucleare é l'uranio impoverito o sono le armi chimiche o altro ancora.

Perdonate oggi questa stanchezza mentale, questa sfiducia e questa rassegnazione. Sono solo figlie di una rabbia ed una voglia di lotta che oggi almeno non ci sono più.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 2 agosto 2012

OPINIONE DEL ROCKPOETA: 85 Vite Cancellate

 Perché i morti hanno una faccia, un'identità e fino a quell'attimo avevano anche una vita.



I LORO NOMI


ANTONELLA CECI anni 19
ANGELA MARINO "23
LEO LUCA MARINO " 24
DOMENICA MARINO " 26
ERRICA FRIGERIO IN DIOMEDE FRESA " 57
VITO DIOMEDE FRESA " 62
CESARE FRANCESCO DIOMEDE FRESA " 14

ANNA MARIA BOSIO IN MAURI " 28
CARLO MAURI " 32
LUCA MAURI " 6

ECKHARDT MADER " 14
MARGRET ROHRS IN MADER " 39
KAI MADER " 8

SONIA BURRI " 7
PATRIZIA MESSINEO " 18
SILVANA SERRAVALLI IN BARBERA " 34
MANUELA GALLON " 11
NATALIA AGOSTINI IN GALLON " 40
MARINA ANTONELLA TROLESE " 16
ANNA MARIA SALVAGNINI IN TROLESE " 51

ROBERTO DE MARCHI " 21
ELISABETTA MANEA VED. DE MARCHI " 60
ELEONORA GERACI IN VACCARO " 46
VITTORIO VACCARO " 24
VELIA CARLI IN LAURO " 50
SALVATORE LAURO " 57

PAOLO ZECCHI " 23
VIVIANA BUGAMELLI IN ZECCHI " 23

CATHERINE HELEN MITCHELL " 22
JOHN ANDREW KOLPINSKI " 22

ANGELA FRESU " 3
MARIA FRESU " 24
LOREDANA MOLINA IN SACRATI " 44
ANGELICA TARSI " 72
KATIA BERTASI " 34MIRELLA FORNASARI " 36
EURIDIA BERGIANTI " 49
NILLA NATALI " 25
FRANCA DALL'OLIO " 20
RITA VERDE " 23
FLAVIA CASADEI " 18
GIUSEPPE PATRUNO " 18
ROSSELLA MARCEDDU " 19
DAVIDE CAPRIOLI " 20
VITO ALES " 20
IWAO SEKIGUCHI " 20
BRIGITTE DROUHARD " 21
ROBERTO PROCELLI " 21
MAURO ALGANON " 22
MARIA ANGELA MARANGON " 22
VERDIANA BIVONA " 22
FRANCESCO GOMEZ MARTINEZ " 23
MAURO DI VITTORIO " 24
SERGIO SECCI " 24
ROBERTO GAIOLA " 25
ANGELO PRIORE " 26
ONOFRIO ZAPPALA' " 27
PIO CARMINE REMOLLINO " 31
GAETANO RODA " 31
ANTONINO DI PAOLA " 32
MIRCO CASTELLARO " 33
NAZZARENO BASSO " 33
VINCENZO PETTENI " 34
SALVATORE SEMINARA " 34
CARLA GOZZI " 36
UMBERTO LUGLI " 38
FAUSTO VENTURI " 38
ARGEO BONORA " 42
FRANCESCO BETTI " 44
MARIO SICA " 44
PIER FRANCESCO LAURENTI " 44
PAOLINO BIANCHI " 50
VINCENZINA SALA IN ZANETTI " 50
BERTA EBNER " 50
VINCENZO LANCONELLI " 51
LINA FERRETTI IN MANNOCCI " 53
ROMEO RUOZI " 54
AMORVENO MARZAGALLI " 54
ANTONIO FRANCESCO LASCALA " 56
ROSINA BARBARO IN MONTANI " 58
IRENE BRETON IN BOUDOUBAN " 61
PIETRO GALASSI " 66
LIDIA OLLA IN CARDILLO " 67
MARIA IDRIA AVATI " 80
ANTONIO MONTANARI " 86


Daniele il Rockpoeta


(foto presa su facebook dalla pagina "informazione libera")
(nomi vittime presi dal sito dell'Associazione tra i Familiari delle vittime della Strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980)
--------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI