mercoledì 4 aprile 2018

OPINIONE DEL ROCKPOETA®: Ultimo Colpo Di Coda Di Gentiloni & Co.

Scandaloso! Questo esecutivo uscente e fantasma decide di costituirsi presso la Consulta per chiedere che resti il reato di cui all'art. 580 cp "Istigazione o aiuto al suicidio" in relazione al caso di Cappato e Dj Fabo.

Perfino il PM al processo chiese l'assoluzione per Cappato o in subordine come poi si legge anche nell'articolo che qui vi linko e gli stessi giudici poi avevano accolto, di  "...trasmettere gli atti alla Consulta perché valutasse la legittimità costituzionale del reato di "aiuto al suicidio", articolo 580 del codice penale, reato che, appunto, veniva contestato a Cappato. Nel trasmettere gli atti a Roma, i giudici milanesi hanno parlato di "libertà" dell'individuo "di decidere quando e come morire", libertà riconosciuta da alcuni articoli della Costituzione e dalla Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo."

L'esecutivo sostiene che se la Consulta dichiarasse in toto incostituzionale quell'articolo, ci sarebbe un vuoto legislativo su alcune fattispecie che ora sarebbero da quella norma considerate e che diventerebbero impunite in caso di eliminazione dell'articolo 580 cp. Mi permetto di dire, al riguardo, che questa "difesa d'ufficio" del Governo sa molto di arrampicata sugli specchi. La Corte Costituzionale potrebbe benissimo dichiarare quell'articolo incostituzionale solo relativamente all'ipotesi inerente al caso di Cappato (aiuto al suicidio) ossia abrogarlo parzialmente (ve la sto dicendo in modo semplice, per non entrare in eccessivi tecnicismi), oppure di fatto potrebbe anche non cancellarlo ma dando una nuova interpretazione della norma stessa dando cioè una chiave di lettura nuova e moderna e rinviando al giudice ordinario il tutto, permettendo allo stesso di decidere sul caso Cappato seguendo la nuova interpretazione data dalla Consulta e quindi assolvendolo.

Ed invece non è andata così, il governo vuole mantenere lo status quo. Sono disgustato, ripeto un esecutivo fallimentare ed uscente che ancora decide di decidere su temi legati a diritti di civiltà ed umanità.

Scusate ma sono nauseato da questo esecutivo fantasma che si riconosce dal tanfo di escrementi e di fogna che emana.

21 commenti:

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Troppi diritti in Italia sono ancora negati.
Serena giornata.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE: E troppi sono non rispettati e calpestati. Insomma un panorama sconsolante.

iacoponivincenzo ha detto...

Pensavo che Gentiloni fosse più onesto ed intelligente, ma evidentemente l'idiozia trasmessa ai suoi defelissimi dall'idiota massimo fiorentino è pervicace ed attacca.
Passare carte e basta, onorevole Gentiloni. Lei NON È PIÙ IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO.
Non lo ha ancora capito? O si sta illudendo che il buon Mattarella lo confermi con pieni poteri nel suo ufficio?

LaDama Bianca ha detto...

Non ci sono parole.
Posso solo condividere il tuo senso di disgusto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VINCENZO: io non ho parole oltre quelle del mio post, sono infuriato, è un accanimento bigotto - cattolico nauseante e trovo anch'io orripilante il fatto che un esecutivo oramai di fatto fantasma si arroghi una decisione come questa, oltre tutto tenendo conto di oltre 15.000 firme tese a chiedere di non farlo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER LA DAMA BIANCA: infatti, solo rabbia e disgusto.

Mirtillo14 ha detto...

Significa non tenere in nessuna considerazione il parere espresso da tante persone, oltretutto da un esecutivo che, ormai, non c'è più.Un saluto

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MIRTILLO: il rispetto del popolo non è mai stato il pezzo forte di questo come di tanti altri Governi.

Francesca A. Vanni ha detto...

Non mi stupisce questa notizia.
Siamo in Italia, il paese dove chi governa va a leccare i piedi al Papa e segue le regole ferree del Vaticano.
La civiltà, da noi, non arriverà mai.
Un abbraccio.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCESCA: io ammetto che sono rimasto esterrefatto, ma il tuo pensiero non fa una piega, era prevedibile questa difesa dell'articolo del codice penale. Prevedibile ed al contempo disgustosamente nauseante.

Contraccambio l'abbraccio.

Ofelia Deville ha detto...

Ti aspettavi qualcosa di diverso, forse un passo avanti verso la civilità, una dimostrazione di intelligenza e umanità?
In Italia comanda il Vaticano, poi i quattro burattini di Roma sono lì solo per rappresentanza: politici dal cervello molto piccolo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER OFELIA: il Vaticano è ancora influente, forse più nella testa di questi polituccoli da strapazzo che nella realtà dei fatti, ma la cosa che mi ha sorpreso è stata la sfacciataggine di osare tanto in una situazione nella quale l'esecutivo di fatto è quasi sciolto.

marcaval ha detto...

Mi è arrivata la notizia di sfuggita e subito sinceramente pensavo di aver capito male. Un'iniziativa ed un comportamento disgustosi.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARCAVAL; purtroppo avevi capito benissimo.

Patricia Moll ha detto...

Solo una domanda.
E se questi signori si trovassero nelle condizioni ad esempio di dj Fabo? O di Welby?
Che farebbero loro?

Per il resto stendiamo un velo pietoso. L'ignoranza e il bigottismo prevalgono su tutto il resto.
Che poi ognuno sia libero di decidere della propria vita, se porci fine o no non conta per nessuno o quasi

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA stai certa che loro saprebbero come fare in barba alla legge ed ai loro ipocriti principi che valgono solo per gli altri per porre fine al loro soffrire.

Patricia Moll ha detto...

Appunto, Daniele, appunto!

Nou ha detto...

Colpo basso e meschino. Sono tutti senza vergogna della loro pochezza. Vorrei essere ottimista per il futuro ma non ci riesco proprio visto come vanno le cose in politica e sono preoccupata per i miei figli e per la loro famiglia. Mi dispiace per i giovani.
Daniele, si vorrebbe poter fare qualcosa...ma come?

Nou

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER NOU: scriverne, parlarne, sensibilizzare e magari anche sostenere e manifestare con associazioni a favore dell'eutanasia. Anche solo fare in tanti tutti insieme in un giorno preciso un post a favore dell'eutanasia potrebbe essere poco, pochissimo ma anche un segno che la rete, la gente della rete non ci sta. A tutto ciò aggiungo e mi ripeto, stare vicino alle associazioni che sono per l'eutanasia, eutanasia che è un diritto che la gente comune vuole e sente necessario.

Carmine Volpe ha detto...

Come non essere d'accordo ho fatto i stessi ragionamenti

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CARMINE: infatti. e la rabbia cresce.