mercoledì 1 novembre 2017

OPINIONE DEL ROCKPOETA®: La Solita Minestra

Mentre ieri l'ISTAT ha dichiarato (per cosa penso dell'ISTAT vi rimando a questo mio post) che la disoccupazione è stabile all'11% (come se fosse un dato basso…) mentre cresce quella giovanile (anche qui nulla di nuovo sul fronte occidentale…) Tajani dichiara che il "Premier", come lo chiamano loro, del Centrodestra sarà ancora e sicuramente l'ex Cav. Berlusconi  in quanto la sentenza di Strasburgo  arriverà in tempo e, aggiungo io, Tajani è ovviamente ottimista sull'esito della stessa…

Peccato che nel frattempo Berlusconi venga indagato come mandante in relazione alla mafia ed alle stragi  del 1993  il che forse renderà un filino più complicata la sua candidatura a condottiero del centrodestra (sempre poi che Salvini sia favorevole a questa soluzione…)

Insomma giorno dopo giorno alla fine si tratta di vederci servire dai media sempre la stessa sbobba, la stessa minestra stantia, mentre le notizie che contano bisogna cercarle con il lanternino.

Buon Ognissanti a tutti.

25 commenti:

marcaval ha detto...

Ero in macchina e ho sentito un pezzo dell'intervento di Tajani, ti giuro che ero convinto fosse un pezzo registrato di anni fa ... incredibile ma il nostro paese non riesce a smuoversi!

iacoponivincenzo ha detto...

Trovo non dico comico, ma tragico che Taviani dia per scontata la sentenza del Tribunale europeo di Strasburgo, ma si sa come vanno certe cose.
Per quel che concerne il ritorno del cavernicolo penso che tu immagini quanto mi renda felice che un uomo ormai obsoleto ed ottantenne -e mi scuso con tutti gli ottantenni me compreso- voglia riprendere in mano ciò che ha banalmente lasciato su indicazione di un Presidente della Repubblica che barava. Ma l'ha lasciata la patata bollente, ci dica adesso perché la rivorrebbe. Per farne cosa? Mangiarsela? Pelarla e buttarla via? E che ne pensa il buon samaritano Salvini?
Però...però...però...trovo molto strano questo nuovo tentativo della magistratura di incastrare il quasi capo o almeno il capo carismatico delle destre proprio adesso che si preparano le liste per andare -forse- a votare. A me le sentenze ad orologeria contro Berlusconi hanno sempre fatto ridere, tanto da farmi pensare che fossero architettate ad arte proprio da LUI, come in questa circostanza laddove ancora si discute sul CAPO della coalizione buttarla in caciara tirando giù storie stravecchie e già archiviate non può nuocere al desso, ma piuttosto portargli l'onda di risacca della simpatia dei tantissimi scemi piagnucolosi dei soliti italianucci che si commuovono per le sfortune altrui. Si sa che questo è l'humus del nostro popolo, il pianto della vecchietta scostumata sulle sue peccata che...sig sig sig...ha commesso in gioventù e che...aaaaaahaaaaahaaaaah...sig...sig...sig...siiiiiiiiiiggggg...non può commetere più.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MARCAVAL Concordo con te sembra quasi un... ritorno al futuro

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER VINCENZO commento sapido ed attento ai fatti Italici. In effetti riflettendoci questa indagine ultima su Berlusconi sembra proprio tira fuori dal cassetto al momento giusto. Magari è pure colpevole ma pare come se chi indaga avesse da tempo questa informazione e l'abbia tenuta nel cassetto per il momento giusto. Certo che rischia di provocare in molti italioti l'effetto opposto da te in modo così gustoso descritto

MikiMoz ha detto...

Eh, purtroppo è sempre stato così: si sa che i media ci vogliono raccontare solo quello che si deve sentire. Ma in effetti basta leggere i giusti giornali e soprattutto spegnere la tv all'ora del tg e dei rotocalchi... ci sono così tante cose fighe da vedere (telefilm, cartoon, film, programmi vari) che tenerla accesa per schifezze tipo i tg è energia sprecata^^

Moz-

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Molte notizie bisogna ricercarle solo in rete.
Saluti a presto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER MOZ bisogna saperc scovare le notizie e poi convordo con te anche guardare il resto

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CAVALIERE infatti hai ragione con forse alcune eccezioni

Patricia Moll ha detto...

La rete...navigare in rete e poi confrontare le notizie. I vari tg.... meglio tacere
Torna Berlu? Ma vah! Sempre che lo lascino fare, i suoi intendo, non mi stupisco. Ha ancora bisogno di leggine pro Silvio

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER PATRICIA : il lavoro sulle nnotizie da trovare non è in effetti semplice. Le ragioni che spingono Berlusconi a questo desiderio di rientro nom so spiegarmelo.

Anonimo ha detto...

Son molto preoccupato e pessimista per il futuro e ho paura che manco le prossime elezioni potranno dar luogo ad una svolta positiva. Vedo all'orizzonte sempre più caos. Mancano leader di valore sia sotto il profilo morale che tecnico e il fatto che questo problema riguardi molti paesi del mondo non ci porta a pensare "mal comune mezzo gaudio"... anzi, il grosso guaio è che anche la mediocrità dei politicanti è un fatto globale. Ci vorrà molto tempo per guarire. La storia, purtroppo, non fa salti.

Sergente Elias ha detto...

Scusa la forma anonima... devo aver sbagliato qualcosa inserendo il mio commento. Un salutone

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SERGENTE ELIAS: no problem, grazie che di avermelo detto :-))) Concordo con te sul fatto che, io aggiungerei salvo rare volte. la Storia non fa salti e non abbrevia i tempi. Purtroppo è vero il fenomeno di mediocrità politica e non solo politica è globale e questo non aiuta anzi peggiora il problema.

Francesca A. Vanni ha detto...

Ho visto il servizio al telegiornale con mia mamma, e lei giustamente ha detto "mi sembra di aver sentito queste cazzate un bel po' di volte".
In effetti questi politici non sono nemmeno originali, gira che ti rigira fanno sempre le stesse cose.
Un abbraccio.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER FRANCESCA: condivido, sono ripetitivi anche perché non sanno cosa dire e non sanno più che cazzate inventare per provare ad intortare gli Italiani.

Riyueren ha detto...

Io ormai non credo più a niente e sono diventata pessimista.Giusto per...la prima puntata di Report, io ero sconvolta, ricordo di aver pensato:"Domani in Italia scoppia un casino" niente, nulla, nisba...come se niente fosse...

Mio figlio mi ha chiesto, per quando torna (a Natale, tra poco) di comprargli "Mediocrazia"... che lì per lì pensavo parlasse del potere dei Media...invece parla di quello dei mediocri...ahimè che il mondo ne è pieno. :(

Sono quasi contenta di essere una povera vecchia, ormai.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER RYUEREN; comprendo il tuo pessimismo, io stesso a volte alterno rabbia a sconforto.

Carmine Volpe ha detto...

si siamo sempre al solito teatrino

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER CARMINE: hai perfettamente ragione

riccardo ha detto...

Du solito, in sociologia si dice che quando la disoccupazione supera il 10%, la stabilità sociale è a rischio.
E secondo me, da noi la disoccupazione ha superato da tempo e di molto il fatidico 10 o 11%. Penso però che certe stime siano a dir poco taroccate; malafede o incapacità? Forse entrambe.
Condivido, infatti, anche io le tue riserve sull'ISTAT.
Allora perchè non scoppia il casino a cui accenna Riyueren?
Perchè secondo me la gente è talmente sfiduciata e nauseata, che non riesce neanche più a ribellarsi.
Ma questo, forse, è ancora peggio.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER RICCARDO: la ragione per cui non si ribella può essere giustamente quella che tu suggerisci ma anche un'altra: ciascuno cerca di salvare il proprio orticello senza capire che è solo unendosi e ribellandosi allo status quo che si possono cambiare le cose.

ReAnto R ha detto...

...Le stesse bugie

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER RE ANTO R vero.

Santa S ha detto...

Sono oramai anni che le notizie devi filtrarle e soprattutto cercare fonti sane. Anche in rete le cose non sono semplici, anzi il potere di amplificare le notizie fa gola... E la cialtroneria dilaga.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PER SANTA: vero, infatti bisogna stare sempre attenti anche in rete.