giovedì 31 dicembre 2015

AUGURI DI BUON 2016

Mi spiace, questo 31 dicembre per l'ultimo dell'anno stesso post dell'anno scorso (cliccate sugli auguri per essere reindirizzati) perché nulla è cambiato, perché voglio che qualcosa cambi, perchè spero ardentemente che qualcosa cambi

Buon Anno, Buon 2016.

mercoledì 23 dicembre 2015

L'angolo del Rockpoeta: "Scie Rosse" (Happy Christmas)

SCIE ROSSE

Scie rosse 
Colorano aria irrespirabile

Natali chimici 
Si succedono
E Santa Klaus si dipinge di verde fosforescente.

Guerre calde
Incendiano respiri

Notte Santa
Riuniti in un bunker
Per sperare di sopravvivere.

Ultimo Natale di crisi prima dell'estinzione.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA

PS: Ok, mi rendo conto che non sono proprio gli auguri migliori, ma mettiamola così, li scrivo così per esorcizzarli. Magari tutto cambierà in meglio se anche noi ci svegliamo. no? Cmq BUON NATALE A TUTTI!

lunedì 14 dicembre 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Sentenza D'Appello Caso Solvay

CASO SOLVAY SENTENZA D'APPELLO:(FONTE: Alessandria News) "ALESSANDRIA –18:30 Quattro le condanne per disastro colposo

Dal loro articolo sul web: "La sentenza è arrivata: la condanna è di due anni e sei mesi per quattro degli otto manager imputati. Ad essere stati condannati sono Francesco Boncoraglio, Luigi Guarracino, Giorgio Carimati e Giorgio Canti. Per loro il reato è "disastro colposo"."

Sul sito di Radio Gold ci sono maggiori ed interessanti approfondimenti e delucidazioni 

Anche il blog di Medicina democratica che segue dall'inizio questa vicenda ha manifestato l'amarezza e la delusione per questa sentenza.

Per quanto mi riguarda, sono spaesato ed onestamente non so cosa pensare. Da un lato a qualcuno potrebbe sembrare una sentenza importante perché "inchioda" almeno alcuni degli imputati alle loro responsabilità, dall'altra però, (solo due anni e mezzo e solo "disastro colposo,") è secondo me invece chiaramente una decisione che lascia molto perplessi anche se nessuno di noi ancora conosce la motivazione del dispositivo. Spero cmq che il PM ricorra in Cassazione.

Io, peraltro, dentro la Solvay ci sono stato e qui ne ho parlato  Qui sotto invece il video della poesia nata da quella visita e che in molti già conoscete.

Daniele Verzetti Rockpoeta®


-----------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 11 dicembre 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Italiani: Protetti Da Chi?

Noi, come cittadini e persone singole sappiamo o dovremmo sapere o dovremmo essere sicuri del fatto che abbiamo chi nelle situazioni di pericolo o difficoltà ci "protegge": dalle situazioni in cui rischiamo la nostra incolumità fisica a quelle in cui rischiamo danni a cose e patrimoni ottenuti con la fatica ed il fatidico sudore della fronte. Ma è davvero così?

Vicenda Cucchi: è arrivata una svolta. Sembra che i dottori abbiano a suo tempo occultato un referto dal quale risultava chiaramente che Cucchi era stato pestato a morte da militari. Io lo ripeto qui, senza alcun timore, sinceramente ci sono dei momenti in cui penso mi sentirei più protetto da un kamikaze dell'Isis che dalle forze dell'ordine nostrane.

Intanto il Grande Renzi ha trovato la soluzione per gli azionisti (ma invece per gli obbligazionisti subordinati che non sapevano certo di rischiare perfino il capitale, no???) truffati dalle 4 banche di fatto fallite.

La soluzione sta in un arbitrato a cui ciascun soggetto interessato dovrà ricorrere e dimostrare che non era a conoscenza dei rischi che correva. Eh già, ciascun soggetto perchè la class action così tanto strombazzata ed approvata sembra non applicarsi in questa circostanza. Io invoco una legge che stabilisca una VERA CLASS ACTION sul modello USA!

Ora, tornando all'arbitrato, questa è veramente una soluzione ASSURDA. In primis, perché passerà altro tempo per persone che hanno al momento perso tutto, e poi perché mi sembra una vera e propria presa in giro. Potrei ancora considerarla una soluzione sufficientemente accettabile se nell'arbitrato si stabilisse una regola che poi vale per il fisco nei confronti del contribuente ossia l'inversione dell'onere della prova: tradotto in parole povere, dovrebbe essere la banca a provare la sua innocenza e non il truffato a provare la colpevolezza di quest'ultima e la propria incolpevole ignoranza.

Cmq concludo questo post invitando chiunque mi legga ed ha obbligazioni ed azioni della propria banca a vendere tutto subito!!!!
--------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 10 dicembre 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Salviamo La Gente Oltre Alle Banche: La Gente Ed Il Buonsenso.

Vi stupite? Vi indignate? Cosa pensavate accadesse? Nulla? Di fatto possedere azioni di banche ed obbligazioni di Istituti di credito è una vera spada di Damocle. Vendete tutto finché potete e presto per non andare in perdita. Perchè quello che accadrà dal primo gennaio se già non sta accadendo adesso è che i titoli delle banche crolleranno dato che oramai non sono sicuri dato che perfino un correntista sopra i 100.000 euro (per ora) rischia di vedersi intaccare i propri risparmi in caso di fallimento della Banca dove ha deciso di lasciare i propri soldi.

Ed ancora vi stupite? Vi indignate? Ma allora perché non reagite? In Germania contro il TTIP, solo per fare un esempio, hanno fatto imponenti manifestazioni di piazza e qui nulla. Reagite, reagiamo e non solo in piazza. Pensate se adesso decidessimo di portare via i nostri conti correnti perché ci sentiamo insicuri, pensate se solo una o più voci autorevoli lo ventilassero, e se tanti di noi fossero pronti. Può sembrare fantascienza anche perché il sistema crollerebbe, ovviamente. Forse però anche nelle alte sfere inizierebbero a capire che noi, tutti noi, possiamo far cadere tutto quanto. Certo, cadremmo anche noi, ma sapete bene che certi figuri non amano farsi male, e quindi si fermerebbero.

Vi stupite e vi indignate…. ma basterebbe una semplice leggina che vietasse alle banche di vendere le loro azioni ed obbligazioni ai loro clienti e dico di più  anche costringere ad acquistare loro azioni ed obbligazioni magari affibbiandole come dolce "regalo" in cambio di un prestito per un'azienda o un mutuo per un privato che acquista la sua prima casa.

Ed allora basterebbe solo levare alta la nostra voce. Già…


----------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 3 dicembre 2015

Giornata Della Disabilità


Io ne parlo da sempre anche così





---------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 2 dicembre 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Dei Single E Delle Famiglie Numerose

Premesso che sono favorevolissimo che una famiglia numerosa (magari solo se monoreddito o con due redditi precari e bassi) abbia agevolazioni in bolletta. Sono meno convinto però che invece sia giusto, equo e corretto considerare chi vive da solo un soggetto da penalizzare come se essere single ( o meglio, come se vivere da soli) significasse essere carichi di soldi e dei privilegiati.

Magari non è così. Magari non ci sono i soldi per mettere su famiglia o cmq una convivenza stabile. Quindi, davvero devono sempre essere penalizzati i "single" intesi come soggetti che vivono da soli?

E poi, siamo davvero sicuri che questi incentivi alle famiglie numerose siano effettivamente tali? Pensate ad un nucleo familiare con 4 figli. Ok, forse risparmieranno su luce e gas ma quanto avranno di spese aggiuntive per libri scolastici, vestiti, giocattoli, università? Sapete cosa sembra tutto questo? Sembra un incentivo a far nascere di nuovo tanti "bambini italiani doc" come si voleva al tempo del fascismo Tanto i problemi per mantenerli non saranno certo risolti da Renzi, Salvini & Co.
---------------------------------------------------------------------
Per Votarmi su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 1 dicembre 2015

WORLD AIDS DAY

La malattia non è ancora sconfitta. Non esistono vaccini e cure miracolose. Oltre a rimedi anche molto costosi ma non ancora risolutori, solo prevenzione, informazione ed umanità verso chi ne è colpito sono gli ingredienti principali oggi per contrastarlo. Vi lascio anche a questa mia poesia per non dimenticarci che siamo tutti esseri umani.

-------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 30 novembre 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: La Vera Questione Laica

Permettetemi alcune brevi riflessioni (qualcuna anche faceta) sulla questione di "laicità" sollevata dal preside della scuola di Rozzano in Lombardia.

1) In primis premetto che se qualunque tg mi mostra ancora la Gelmini che oggi è andata davanti a quella scuola cantando "Tu scendi dalle stelle" abbraccio la fede islamica e mi arruolo subito nell'Isis (Scherzo eh :-)))!)

2) Veniamo alle cose serie: vedere sbandierare la "questione di laicità" in questo caso mi fa veramente incazzare non poco. In primo luogo perché per molti ragazzi il Natale è una festa ( e pure consumistica) e quindi la considerano un momento di svago e gioia quasi laica (almeno molti di essi) e quindi tutto questo simbolismo religioso non lo vedo molto presente.

In secondo luogo perché cmq, anche e giustamente, volendo assegnare un significato profondamente ed esclusivamente religioso a tale evento, nulla vieta che chi è ateo o abbraccia un'altra fede possa non parteciparvi senza essere per questo penalizzato. Ai miei tempi esisteva la possibilità di esonerarsi dall'ora di religione, credo che sarebbe sacrosanto che chi, ripeto, non credesse o abbracciasse una fede diversa da quella cattolica, avesse il sacrosanto diritto di esonerarsi da tali festeggiamenti.

Aggiungo che questa "guerra santa" a favore della laicità la trovo, in questa circostanza, anche per le ragioni appena esposte, sinceramente ipocrita.

Se vogliamo e se volete tutti fare una o più autentiche lotte per sancire la vera laicità nella società italiana, allora io vorrei vedere combattere tutti voi a favore dell'eutanasia o contro l'obiezione di coscienza nel dare la RU486 che come tutti sanno NON è un medicinale abortivo.

Ed invece su queste tematiche nessuno ha voglia di cimentarsi. Dall'altra parte, andare a fare crociate per la fede cattolica lo trovo altrettanto penoso.

Ed alla fine concludo ribadendo che vi prego di non mostrarmi più la Gelmini che canta "Tu scendi dalle stelle" perché veramente potrebbe essere il miglior spot di reclutamento per l'Isis. …
-----------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNotizie Clicca QUI

mercoledì 25 novembre 2015

L'angolo del Rockpoeta: "Follia"

Oggi , giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Per ricordarci che ancora molto c'è da fare, vi posto questa poesia che affronta uno tra i tanti temi drammatici legati a questa giornata: il femminicidio.

FOLLIA

Vetriolo sugli occhi
Acido sul volto
Ma la ferita più profonda
Sono i suoi sguardi di odio e disprezzo.

E lei 
A terra
Considerata un oggetto disubbidiente
Fiera e terrorizzata
Sfida la morte per mano 
Di occhi meschini e privi di vita.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
-----------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOTizie Clicca QUI

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Islam Moderato, Tautologia?

E' l'assenza di ignoranza e cecità fideistica che permettono ad una filosofia e ad una religione, o meglio a chi le segue o la pratica, di non cadere nel tranello di una mancanza di rispetto verso chi, da un suo familiare ad un estraneo, non sia come lui credente o, in caso di una filosofia laica, appartenente a quella tesi.

L'ignoranza ed un cieco fanatismo sono infatti le cause per esempio di famiglie cattoliche bigotte che ripudiano ancora oggi il loro figlio solo perché omosessuale, così come sono state le ragioni scatenanti di quanto è accaduto nel caso che ci fu qui in Italia di quella ragazza musulmana che si era innamorata di un ragazzo italiano e cattolico, uccisa dal padre o ancora, sempre qui in Italia, del fatto di due ragazze musulmane che avevano picchiato una loro coetanea perché non indossava il chador.

Ma attenzione, in tutto questo non c'entra un islam moderato come non c'entra parlare di cattolicesimo moderato. Qui si tratta solo  di ignoranza e fanatica cecità a discapito di buon senso e sano rispetto delle scelte dell'altro.

Quindi, quando parliamo di islam, parliamo di islamici e soprattutto spingiamo tutti quanti verso un dialogo reale che però non deve e non può né potrà mai prescindere dal rispetto reciproco delle diversità e delle scelte dell'altra persona.

Questo è essere "moderati" in qualunque ambito ed in ogni religione.  Per cui, se tutti partiamo da questo assunto, parlare di Islam moderato è perfino tautologico.

Ecco perché però è essenziale che l'ignoranza venga abbattuta dal dialogo che dovrà sconfiggere eventuali radicate pseudo-convinzioni che tarpano la libertà ed il diritto altrui di scelta.
--------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 18 novembre 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Assenza E Presenza

Avete presente quando un'assenza è così assordante da determinare quasi una sua "presenza"?

Ecco, con quanto accaduto ieri sera ad Hannover io ho avvertito questa sensazione. L'assenza, al momento almeno, di un vero ordigno e di una reale minaccia (ma la prudenza non è mai troppa in questi casi quindi bene hanno fatto ad annullare la partita e far evacuare le persone) è stata cmq potente quasi come se poi l'ordigno ci fosse stato veramente. E' vero, per fortuna nessuna esplosione - nessuna vittima, e questo è sicuramente un dato di fatto confortante, molto confortante.

Resta però incontrovertibile il fatto che l'effetto di paura e terrore sia stato cmq innescato e sia stato di grande impatto.

Certo è vero che senza i tragici avvenimenti di Parigi questo risultato sulla psiche delle persone non ci sarebbe stato.

E qui arriviamo al punto: non è la prima volta che a seguito di un attacco drammatico e reale, si susseguano nei giorni successivi altre voci di probabili attentati. E' come quando dopo un violento terremoto assistiamo alle scosse di assestamento che però spesso causano solo forte paura in chi le subisce ma non comportano quasi mai effettivi danni a cose o persone.

Fateci caso ma è sempre così: lo fu anche dopo l'attentato del 7 gennaio sempre in Francia a Charlie Hebdo.

E' così costante tutto questo, da creare una "paura" nella paura (almeno in me e forse in pochi altri): è come un brivido freddo che ti percorre, un brivido forse di dietrologia assoluta ma che non puoi fare a meno di avere e cioè: queste "scosse di assestamento" sono reali o invece "costruite a regola d'arte" dagli Stati occidentali per aumentare gli effetti della paura avutasi giustamente a seguito del drammatico attentato subito venerdì e quindi di riflesso provocare un maggiore odio verso il "nemico"?

Lo so, vi avevo già avvertito quindi non protestate :-) , può sembrare un pensiero eccessivamente malizioso e forse privo di fondamento, ma alzi la mano chi per un attimo, dopo che per fortuna tutto è andato bene ad Hannover, ma nulla si è trovato, non abbia anche solo per un istante, anche solo una frazione di secondo, avuto questo pensiero.

Io, cmq, quell'istante l'ho vissuto, l'ho provato, e quel pensiero in testa mi è balenato, perché il dramma di questo momento storico è che davvero siamo quasi indotti a rispolverare il vecchio detto di Mulder negli X-Files: "Trust No One" ossia "Non fidatevi di nessuno".
----------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 17 novembre 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Parigi, Riflessioni A Mente (Quasi) Fredda

"Caccia all'uomo"…. "Guerra, ormai è guerra, la Francia dichiara guerra!" Secondo me, con tutta la maestria ed astuzia che possono avere, neanche loro (i politici e chi li manovra) si rendono davvero conto di come le parole abbiano un peso specifico importante e che non sempre te le puoi rimangiare come se nulla fosse successo. E soprattutto, certe affermazioni acquistano una rilevanza drammatica e potente anche a seconda dei luoghi e dei contesti in cui sono pronunciate.

Ecco perché dichiarare che la Francia è in guerra, come ha fatto Hollande, davanti alle Camere, in una sede istituzionale, ha una forza dirompente e quasi di non ritorno. E le conseguenze potrebbero essere anche catastrofiche.

Quanto alla "caccia all'uomo": due volte che la Francia è colpita e due volte che gli attentatori, o alcuni di loro, sono, provengono e/o si rifugiano in Belgio.

Ora, dico io, ma è troppo difficile pensare ad una cooperazione preventiva tra quei due Paesi, e se già esiste, cercare di capire come mai fa acqua da tutte le parti?

Cmq venendo ai tristi e drammatici avvenimenti di Parigi, vorrei fare alcune brevissime considerazioni e dirvi qualcosa che sento importante.

Non lasciatevi abbacinare da certe reazioni e restate lucidi sia pure nel dolore profondo di quanto è successo.

La religione non c'entra, i musulmani non sono tutti dell'Isis e non crediate che questo Isis sia solo un manipolo di arabi fanatici. Ha ragione Giulietto Chiesa, questa forza è una organizzazione multi e sovranazionale e la guerra tra diseredati e poveri, tra noi e loro, non ha senso perché non esistono due fazioni chiare ma un miscuglio assoluto dove troviamo apparentemente tutti contro tutti. La solidarietà non deve essere solo filo occidentale ma rivolta anche verso tutte le vittime fatte dall'isis.
-------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNotizie Clicca QUI

mercoledì 4 novembre 2015

TRE VIDEO DEL ROCKPOETA

Vi ricordate che qui su questo blog avevo "pubblicizzato" il mio reading "Omeostasi" a Genova il 17 ottobre 2015 Parlo di questo evento

Ebbene eccovi tre pillole tratte da quel mio reading per chi avrà piacere di guardarle con alla Chitarra Alberto Borgatta e Francesco Rebora.

1) AS WATER

2) LA NOSTRA VOCE



3) LA SECONDA PELLE




venerdì 9 ottobre 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Le Dimissioni Di Marino Ed Il Feudalesimo Renziano

Le dimissioni di Marino se sono da un lato doverose, dall'altro sono state forzate da un PD (leggasi Renzi) che vuole  da tempo e vorrà assolutamente un "suo uomo" a capo del comune capitolino.

D'altronde la partita che si gioca è molto importante anche per gli innumerevoli interessi in gioco: è innegabile che lo scandalo "mafia - capitale" sia stato di portata immane, ma è anche vero che se Marino non controllava più nulla cmq non era invischiato. Poi, che abbia il viziaccio di incamerarsi mega rimborsi è un altro paio di maniche, certamente molto grave. Ora con Marino fuori dai giochi, si potrà tornare, se gli elettori romani glielo permetteranno, ad intrallazzare come prima e meglio di prima.

Come dicevo poc'anzi, adesso però si apre uno scenario interessante in quanto in ballo ci sono enormi appalti e tantissimo denaro anche in vista  delle olimpiadi di Roma se questa candidatura avesse l'ok del CIO senza contare cmq quali enormi fette di torta è possibile spartirsi avendo mano sulle leve del comando della capitale d'Italia.

Ho letto che questa volta non ci saranno neanche le primarie e che sarà lo stesso Renzi a scegliere appunto, "il suo uomo", dandogli di fatto un'investitura quasi feudale ed assoluta.

Questo però serve solo, casomai molti votanti del PD ancora avessero gli occhi e le orecchie chiusi e tappate, a rendersi conto che oramai il PD è diventato PDR ossia Partito di Renzi.

Se però i romani come gli Italiani se e quando si potrà tornare al voto, vorranno scegliere liberamente, nulla impedirà loro di non votare PD ed il candidato renziano e magari anche di aprire gli orizzonti e porre lo sguardo altrove...
--------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 2 ottobre 2015

EVENTI: IL ROCKPOETA ALLA BERIO DI GENOVA.

A Genova, Sabato 17 ottobre Alle ore 16.00 presso la Biblioteca Berio (Sala dei Chierici) in Via del Seminario 16, Vernissage della mostra collettiva dal titolo "Luce, degrado e speranze delle nostre città e della società moderna" con durata dal 17 al 24 ottobre realizzata da Hartem Torino e curata da Tina Masoero. 

Ospite d'onore Daniele Verzetti Rockpoeta che interverrà con il suo reading "OMEOSTASI" con la partecipazione di Alberto Borgatta (chitarra e voce), Francesco Rebora (chitarra) ed una guest star.
CLICCA SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRLA
-------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 14 settembre 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: TEMA: "Una Gita Alla Solvay"

TEMA: "UNA GITA ALLA SOLVAY"

Svolgimento

Era il 13 settembre. Piccola gita turistica dentro la "città" di Solvay a Spinetta Marengo. Una sorta di "Porte aperte alla Solvay" per mostrarsi alla gente con la faccia pulita (non a caso uso questo aggettivo) e buona.

Prima di entrare nei dettagli dell'esperienza vissuta, per chi non conoscesse le problematiche legate alla Solvay, faccio pochi cenni.  C'è un processo in corso presso la Corte D'Assise d'Alessandria con sentenza attesa per novembre di quest'anno, per disastro doloso, a causa di inquinamento dovuto a cromo esavalente.

In questo polo chimico si produce di tutto o meglio tante cose che servono a svariati prodotti: fluoro per il filo interdentale, sostanze per il goretex. ecc… 

Il problema è che nonostante le tante belle parole, Solvay scarica nel Bormida sostanze di ogni tipo compreso il cromo esavalente. Non parliamo poi dell'aria che si respira…  

Per dovere di cronaca, prima c'era Ausimont, infatti entrambe le società sono imputate. Solvay sostiene che la colpa di questo inquinamento dell'aria, delle falde acquifere insomma di tutto ricade solo su Ausimont. Ma ci sono video e rilevazioni che testimoniano chiaramente che cromo esavalente e moltissime altre sostanze sono ancora e continuamente scaricate dentro al Bormida ed ovunque. Infatti si stima che il sottosuoli dove sta la Solvay sia assolutamente da bonificare. Gli abitanti di Spinetta non bevono assolutamente l'acqua, che è "potabile" per modo di dire, ma ci si lavano, e respirano l'aria ed i gas che talvolta fuoriescono dalla Solvay.

Capisco che possiate non crederci ma vi lascio in primis alcuni video per spiegarvi meglio di cosa si tratta. 


Su come tengano tutto nascosto o ci stiano provando, QUESTO SECONDO VIDEO tratto da una trasmissione di LA 7 con intercettazioni significative, vi aprirà gli occhi ancora di più.

Ed infine QUESTO TERZO VIDEO che indica ruspe Solvay in atto mentre sotterrano e realizzano colline intere di detriti. Nel video qui sopra linkato vedete la collina in fase di realizzazione, nella mia foto "rubata" durante il giro dentro la Solvay, vedete una di queste collinette realizzata. 

Qui la mia foto…





E veniamo alla mia visita. Entri e sembra di essere ad Auschwitz. Baracconi che sembrano abbandonati, e soprattutto la puzza. Entri e ti si appiccica addosso da subito, non te la togli più. Sorrisi, saluti, gente cordiale, e poi quei palloni bianchi che contengono stands propagandistici. 

Entri prendi il trenino a vapore (aveste visto da fuori il fumo che faceva) ed inizi il tour pilotato. Ma anche attraverso questo tour capisci molte cose. In primis ti dicono di chiudere tutti i finestrini del treno o meglio del tuo scomparto. Perché se non esiste pericolo? E perché, se esiste, uscendo non abbiamo avuto mascherine? Il tour parte. Senti odori nauseanti, avverti un qualcosa che si appiccica alla tua pelle, come vi dicevo, e non te ne liberi più. Io ancora stamattina 14 settembre mentre sto scrivendo questo post sento quell'odore sulle mia mani, quella pellicola sulla pelle e ieri sera mi bruciava la gola. E pensate che io sono restato dentro per circa un paio d'ore forse due ore e mezza circa non di più. Immaginate lavorarci e viverci quotidianamente...

Primo impianto che abbiamo visitato è quello delle polveri fini. Nessuno usa la mascherina ma tutti noi abbiamo il casco. L'odore è forte e nauseante, per arrivarci vedi anche vapore che esce dall'asfalto e per loro tutto è naturale. Ti dicono che producono aria, elettricità ed hanno pannelli solari. Vero, ma  lo fanno per produrre morte. Cromo esavalente è solo una delle sostanze più terribili che escono. PFOA è un'altra, ma se avrete visto i video che non vi rubano molto tempo, avrete avuto un quadro molto chiaro della situazione.  La gente è quella che ti sorprende di più in negativo purtroppo ma su questo aspetto ci torneremo tra poco.  Nessuna mascherina vi dicevo, perché le polveri fini non sono come quelle sottili, non le puoi inalare, ti dicono (ma a me risulta che cmq si possano respirare anche attraverso la pelle) nonostante credo che siano parenti strette di quelle altre. 

Le polveri fini le ho viste, in effetti sono apparentemente più "consistenti" di quelle sottili, ma certo non fanno bene. E se poi, parole loro, esiste un errore di lavorazione, prendono quei 25kg di polveri dentro quei recipienti speciali e le cacciano via subito. Dove? Non ci è stato ovviamente svelato…

Ti dicono che hanno come rilevatori dei "nasi" che operano con rilevamenti nelle vare aree dell'impianto in un numero di 187 al minuto. Quello che non ti dicono è che se per caso un rilevamento fosse negativo, nessuno avrebbe neanche il tempo di scappare via da lì. 

Ti dicono che hanno regalato ad ARPA Piemonte una centralina di ultima generazione per i rilevamenti. Ma come mai allora la stessa ARPA è in giudizio contro la Solvay? 

Ma torniamo alla gente: molti di loro entusiasti come bambini anzi, mi correggo, molto più dei bambini portati in questo luogo di morte in numero considerevole. Pensate, piccola nota di folklore sic, che sul finire del giro abbiamo visto un video che magnificava l'operato della Solvay oltre ad esplicare i metodi di imballaggio. Ok, video finito ci si alza e si va via, giusto? No, sbagliato, alla conclusione del video, neanche si fosse trattato di un concerto rock, scrosciante applauso finale! Sono rimasto davvero basito.

Entrare in quella che veramente è una piccola città è stato sinceramente inquietante

Ma tranquilli, noi tutti siamo in errore, loro in realtà "promuovono risorse ambientali" per la salvaguardia del Pianeta…




LA SECONDA PELLE 

Gelido fetore

Entri
Ed una pellicola nauseante ti avvolge
Come una carta moschicida
Un imballaggio soffocante.

E' come una seconda pelle
Indelebile
Incolore
Che brucia come la tua gola, ogni sera.

Acqua di morte
E vorresti non lavarti
E pensi: "Meglio sporco ma sano"
E senti che la vita ti scivola via.

Luci colorate di fumo
Addobbano il cielo di morte
Qui ogni giorno è Natale!

E le tue lacrime di sangue e cromo
Non mondano e non purificano
Il tuo colpevole silenzio.

Entri
E sembra l'inferno
Auschwitz postmoderna

Entri
E ti prende un groppo alla gola 
Stuprato da sorrisi stereotipati o di facciata
Catturato da quello sguardo di incredulità
Di chi invece vorrebbe parlarti ma non può.

Noi come mosche
E l'aria che respiriamo il nostro insetticida

E vorremmo un futuro
Una nuova luce di speranza
Ma la sola luce che vediamo
E' quella di solventi chimici colorati
E le sole note che udiamo
Sono quei tre rintocchi di sirena 
Ogni mercoledì

E non ti chiedi per chi suona la campana
Perché sai che oggi o domani
Arriverà comunque
Inesorabilmente
il tuo turno
Il tuo momento.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA

Un mese dopo l'ho letta live a Genova per denunciare tutto questo...



----------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su  OKNotizie Clicca QUI

venerdì 11 settembre 2015

11/9...

11/9/2001: E fu fumo, e morte, incredulità e paura.

Ed oggi siamo preda del Caos: paura e solidarietà, attentati e voglia di coesione, insomma abbiamo davvero una situazione magmatica e fumosa figlia di quel periodo, di quell'attentato e di chi. forse, lo ha quantomeno superficialmente lasciato accadere…

Daniele Verzetti Rockpoeta
--------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 31 agosto 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Smascheriamo Le Menzogne Legate Al Job(s) Act

Primi 6 mesi di Job act, disoccupazione giovanile record ma contratti più stabili. Ci credo, con il nuovo Job act fare un contratto a tempo indeterminato è superconveniente.

Eh già, perché il nuovo contratto a tempo indeterminato permette di licenziare cmq anche senza giusta causa non avendo l'obbligo di reintegro. a parte casi gravissimi di discriminazione, ma solo un indennizzo a tutele crescenti ossia che aumenta in relazione all'anzianità di servizio e pari ad un massimo di 4 mensilità. Va però sottolineato che è davvero un'inezia soprattutto nei primi anni di lavoro, per cui, di fatto, non è certo un disincentivo a licenziare, anzi casomai è l'esatto contrario.

Ecco spiegata la ragione, pertanto, per cui molti contratti "precari" vengono "stabilizzati". Quindi quando vi celebrano la "riforma" sul lavoro fatta da Renzi, prima riflettete sul fatto in primis che non crea nuovi e reali posti di lavoro e poi pensate a quanto vi ho scritto qui, e vedrete che analizzerete sotto una luce molto differente i dati positivi relativi ai nuovi contratti a tempo "indeterminato" che vengono fatti dalle imprese.

PS: lo so che Renzi l'ha chiamato Jobs Act ma io mi rifiuto di sottostare ad un'ignominia grammaticale della lingua inglese. Si dice e si deve dire Job Act. Per intenderci è come se un anglosassone facesse una riforma sul lavoro e la chiamasse "Riforma sul L'avoro" Questo è l'inglese del Premier, una fuffa proprio come le sue riforme.
--------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 26 agosto 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Se La Cina Fa Boom

La crisi che sta colpendo i mercati asiatici è soprattutto figlia del rallentamento preoccupante dell'economia cinese.

L'economia cinese è paradossalmente molto concentrata sulle esportazioni e quindi non riuscendo (un po' perché su un miliardo di cinesi quelli ricchi sono pochini ed un po' perché quei pochini preferiscono prodotti esteri ed anche italiani) a conquistare il mercato interno, la situazione sembra essere preoccupante.

Probabilmente è una preoccupazione passeggera, ma certo è che se per caso invece questa crisi del colosso cinese fosse realmente seria, si potrebbero innestare anche tutta una serie di situazioni davvero esplosive.

In primis, un processo teso ad una maggiore democrazia e forse anche una maggiore ridistribuzione della ricchezza (leggermente maggiore, non illudetevi).

Ecco, in tal caso allora, la crisi della borsa cinese avrebbe serie ripercussioni. E forse anche Hong Kong avrebbe la possibilità di provare a staccarsi davvero dal Padrone cinese.

Vedremo, forse, molto probabilmente però, la Cina non farà boom.
-----------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 20 agosto 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: "B Rh NEGATIVO "

Donare il sangue oggi per fortuna non è più un fatto raro grazie all'Avis ed a tanti volontari responsabili che lo offrono ciclicamente.

Esiste però un aspetto molto importante di cui si parla meno e cioè della fondamentale necessità di avere donatori di gruppi sanguigni assai rari e la cui presenza può salvare vite umane.

Vi cito quelli più rari:

1) B Rh - che lo può solo ricevere dallo 0 Rh- e dal proprio.

2) Stesso discorso per il gruppo A Rh -

3) il più sfortunato è lo 0 Rh - che può donarlo a tutti ma riceverlo solo da se stesso.

Voglio quindi lanciare un appello affinché si moltiplichino i possessori di questi gruppi sanguigni che decidono di donare il loro sangue. Potreste salvare preziose e splendide vite umane.

Daniele Verzetti Rockpoeta
---------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 19 agosto 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Addio Ai Buoni Pasto

E poi si lamentano del crollo dei consumi. Anche questa decisione sa di "bastardata mirata"; tracciare la spesa e colpire la povera gente che prima accumulava i buoni pasto per poi utilizzarli per fare lo "spesone".

Ora invece arrivano i tickets elettronici e ne si potrà utilizzare per fare la spesa solo uno al giorno e solo nei giorni feriali. Ora dico io, che male facevano se li spendevano tutti in una sola volta? Li utilizzavano lo stesso no? Secondo me questo porterà, tra l'altro, ad una riduzione sensibile nell'utilizzo di questa soluzione nonché un calo netto dei consumi vista la crisi in atto.
---------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Le "Interessanti" Parole di Galantino

Trovo interessanti le parole di Galantino. sì, interessanti è la parola giusta. Mi rendo conto che potrà stupirvi la scelta di questo aggettivo di fronte ad altri possibili e di primo acchito pensabili come per es "condivisibili", "giuste", "sacrosante", ecc…

Ho però scelto l'aggettivo "interessanti" non a caso. Vero, le parole di Galantino Segretario CEI sono condivisibili e da me condivise, ma quando a pronunciarle sono soggetti che provengono da una certa "area"comandata da un soggetto che conosco bene (ed in passato ho conosciuto personalmente quando era ancora e soltanto "Don" nella FUCI genovese) come il Capo delle CEI mi permetto di essere un attimo perplesso, turbato, o quantomeno incuriosito, ecco, appunto, interessato.

Perchè? Semplice, istituzioni come la CEI non dicono e non fanno mai nulla a caso, non si lanciano in proclami apparentemente "populisti" (per dirla alla Del Rio) senza invece avere ben chiara la finalità per cui l'hanno pronunciata. Che ci sia all'orizzonte un nuovo partito cattolico che nell'ombra sta per nascere? Nuovi "saldi" valori come la famiglia naturale, per spazzare via diritti conquistati nel tempo e per riprendersi un potere secolare che ora forse è sfuggito di mano (almeno come lo era una trentina di anni fa)?

A questa mio ragionamento si potrebbe in realtà opporre il fatto che ci sia a capo della Chiesa un pontefice davvero diverso dagli altri. Vero anche questo, infatti penso che ci sia all'interno del Vaticano uno scontro interno piuttosto profondo che sarà interessante vedere che sviluppi e che esito avrà.

Ecco pertanto che le parole di Galantino, che sono condivisibili, che condivido, e che toccano tutti non solo il centrodestra a mio avviso ma anche Lega e PD, destano in me interessata preoccupazione per chi le ha pronunciate, per il momento storico in cui sono dette e per come, da sempre, certi "organismi" non si muovono mai a vanvera o alla cieca, ma avendo sempre ben chiaro cosa vogliono ottenere.
-----------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 18 agosto 2015

L'Angolo del Rockpoeta: "Anime Di Pietra"

ANIME DI PIETRA

Scheletri di pietra 
Sventrati nel nulla

Montagne sabbiose 
Rotolano a mare

Mi volto 
E sento anime con pala e piccone 
Nuotare verso l'infinito.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
----------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNotizie Clicca QUI

domenica 2 agosto 2015

Quella Mattina...



2 Agosto 1980: 

Vergognoso silenzio
Verità negata
Pietà assente
Giustizia non pervenuta.

martedì 21 luglio 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Due Passi Verso La Civiltà

Due sentenze di cui si parla e si legge anche in rete oggi, scuotono piacevolmente quest'estate torrida, quasi portando un po' di refrigerio emotivo (fisico in effetti ahimè è dura, solo il mare e le sue onde possono aiutarci al riguardo…)

Una prima sentenza è della nostra Cassazione e stabilisce che non è necessario operarsi per cambiare sesso all'anagrafe. Una decisione oserei dire storica, epocale, che apre scenari importanti.

L'altra arriva nientemeno che dalla Corte Europea di Strasburgo che condanna l'Italia in quanto non riconosce e viola i diritti delle coppie gay

Sono due tasselli importantissimi e si spera determinanti nel breve periodo, affinché se non ancora ahimè la mentalità di tutti gli Italiani (anche se la maggioranza degli stessi non ha comportamenti e posizioni omofobe in realtà) almeno si cambino le leggi per permettere che tutti coloro che amano, a prescindere da chi amano e dalla loro identità sessuale, possano vedere riconosciuti dignità e diritti come per le coppie eterosessuali.

E già che ci siamo, sarebbe il caso che si iniziassero a porre in essere i famosi PACS con efficacia erga omnes, anche perché quello che molti tendono a dimenticarsi è che questi accordi non troverebbero applicazione solo per le coppie gay ma anche per tutte le coppie di fatto eterosessuali.

E' assurdo che se ami una donna/uomo, non essendo coniuge, tu risulti essere uno sconosciuto se per es. lei è in ospedale, e che si possa venire perfino estromessi dal vederla.

E' assurdo che altri debbano decidere per noi, per la nostra vita e possano permettersi di codificare i nostri affetti.

E' assurdo, criminale, squallido, perverso, bigotto ed ignorante.
-----------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

domenica 19 luglio 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: 1985 - 2015: Val Di Stava.

19 luglio 1985 ore 12.22: Disastro della Val di Stava nel 1985. Morirono 268 persone di cui 28 bambini. Ricordiamocene, oggi più che mai, visto che continuiamo ad assistere a cementificazione selvaggia senza rispetto per nulla e nessuno.


mercoledì 15 luglio 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: La Piazza E' Morta

in Italia la piazza è morta. E' morta quella reale, stranamente, poiché di ragioni per scendervi e levare alta la nostra voce ce ne sono a iosa, ed è morta quella virtuale dove da anni oramai denuncio il fatto che se non si postano fotine di gattini et similia non si hanno molti consensi su fb

Dei blog non ne parliamo, sono sempre meno considerati salvo che dal garante con quella leggina sui cookies tanto per rompere i coglioni a chi non c'entra.

La piazza è morta, o forse sono morti gli Italiani da tempo, dato che se da un lato si lamentano e si sentono sviliti e rabbiosi, dall'altro non sono così determinati ad essere uniti e compatti fino a quando non vengono toccati nel vivo e direttamente.

Ed è questo l'errore più grave che commettiamo come ci insegna questo famoso passo erroneamente attribuito a Brecht e da molti modificato poi nel tempo a seconda delle necessità e di cui questa è la versione più famosa.

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari 
e fui contento, perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei 
e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali, 
e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti, 
ed io non dissi niente, perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me, 
e non c’era rimasto nessuno a protestare.
----------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 29 giugno 2015

EVENTI DEL ROCKPOETA: APRIAMO GLI OCCHI!




Chi verrà potrà assistere ad un mio reading su tematiche sociali del nostro tempo dal titolo "OMEOSTASI" con la partecipazione di Alberto Borgatta (chitarra e voce). A seguire presenterò il libro di Antonella Maia dal titolo "E riaprirò gli occhi" edito da Golem Editore, intervistando personalmente l'autrice.

Vi avviso per tempo così non potete dire che non lo sapevate eh eh eh :-)))

Il titolo della serata è "Apriamo gli occhi!"

----------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 18 giugno 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Spy Stories

L'Ungheria ha dichiarato che vorrà costruire un muro ai confini con la Serbia per bloccare il flusso di migranti.

La risposta dell'UE è stata quella di dichiarare che "non servono altri muri, ne sono stati abbattuti alcuni recentemente"

Intanto però la Francia respinge tutti i migranti che passano da Ventimiglia. In realtà la Francia non ha eretto nessun muro fisicamente, ma di fatto esiste un muro virtuale.

Quindi basta ipocrisia.

Cmq un consiglio al Governo Ungherese mi sento di darlo: invece di erigere un muro fisicamente, con conseguente cementificazione che è demodè e crea un forte impatto ambientale, faccia come la Francia erigendo una barriera virtuale.

Intanto all'interno del decreto attuativo del Job(s) act spunta una norma che prevederebbe la possibilità di controllo del lavoratore  a distanza, attraverso i loro tablet e cellulari. Spionaggio puro, forse il garante della privacy invece di creare patemi d'animo a tutto il web per i cookies, potrebbe più serenamente, intervenire su questa autentica violazione della privacy.

In pratica, sembra di essere dentro un film di spionaggio tra muri e spie… Peccato che sia realtà, una triste realtà.
-------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 15 giugno 2015

L'Angolo del Rockpoeta: "L'Ultimo Selfie"

L'ULTIMO SELFIE

Analfabetismo

Buona Scuola

Scorza di limone ed apericena

Selfie

Televisione

Internet

Corsa ad ostacoli 
Per cancellarci
Con biscotti avvelenati
Ed antidoti all'antrace.

Chitarra stridula
Incendia satelliti 

E tutti applaudiamo
Caschi spaziali 
E missioni costose
Fatiche stellari
E patetiche illusioni.

Corpo come gabbia
Malati di povertà ed indigenza
Si curano con il suicidio fai - da - te
A costo zero.

E recriminare non serve
Degrado scorre 
Come liquame dentro la fogna
Sulle nostre braccia logore e caduche
Come foglie morte in autunno.

E la bellezza è un'ammaliante sirena
Che solo pochi possono permettersi di respirare
E che devi bere a piccoli sorsi
Perché è come un pericoloso allucinogeno
Che ti allontana dalla realtà.

Analfabetismo cerebrale
La nostra mente non spazia
E si trasforma in una gabbia virtuale
Imprigionata e tempestata da messaggi blasfemi
Incapace di risollevarsi e pensare, svincolata
Da catene mediatiche di perversa fattura.

E poi vi intestardite 
Cocciutamente
Esprimendo giudizi e voti
A denti stretti 
O con la speranza di poter entrare
Anche voi
Dentro la loro mangiatoia
Come commensali e non più come cibo.

Ballottaggi del nulla
Nel nulla
Per votare il nulla
Scegliendo sempre le stesse facce 
Facce di un nulla che cancellano la bellezza
E le stelle.

Analfabetismo crescente

Buona Scuola

Stordenti apericena.

E poi l'ultimo selfie 
Prima dell'oblio.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
-----------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

sabato 6 giugno 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: L'Arrogante Disprezzo Della Legge

Oggi mi voglio soffermare sul voto in Campania, anzi più esattamente sull'elezione di De Luca in Campania o meglio per essere più precisi sulla scelta di candidare De Luca in Campania.

In realtà non voglio proprio soffermarmi su queste tre punti in particolare ma desidero evidenziarli per mostrare come assurgano ad ingredienti ed elementi fondamentali di un'arroganza che sconfina nel disprezzo assoluto delle norme e giunge fino a far sentire chi la respira, sopra di esse.

Osservo come da Renzi alla Boschi (solo per citare i due rappresentanti più in vista di questo malcostume di governo) si assista ad un decisionismo che è ormai giunto ad una forma direi simile e paragonabile al delirio di onnipotenza, quasi come se fossero certi di aver bevuto l'elisir di lunga vita (governativa).

Perché la candidatura di De Luca rappresenterebbe l'emblema di questa loro arroganza? D'altronde, mi potreste benissimo far notare, di impresentabili ce ne sono molti. Basti pensare che in Liguria tra gli eletti di Toti  pare che ne siano già spuntati 4 appena concluse le elezioni.

Quello che però cambia e da a questa candidatura un significato profondamente e drammaticamente diverso è una mera  ma non banale questione di tempistica.

Spesso vengono candidati soggetti chiacchierati, che poi risultano indagati, che poi risultano colpevoli ecc…

In questo caso però è successo qualcosa di diverso, si sono quasi ribaltati i termini della questione sempre in senso temporale.

Qui abbiamo un condannato per abuso d'ufficio, un processato per concussione, un soggetto che se fosse stato eletto (ed ahimè è stato eletto) sarebbe decaduto e probabilmente decadrà il giorno dopo o quasi.

Ed allora perché insistere nel presentarlo? Perché sfidare non solo gli elettori candidando un soggetto che non sembra rispecchiare quell'onesta e quella trasparenza che tutti i partiti sbandierano e vogliono professare ma che poi tranne il m5s nessuno sembra realmenteperseguire? Ma soprattutto, perché candidare un soggetto che per legge sai bene che non potrai, o forse sarebbe meglio dire, non potresti mantenere sulla poltrona della massima carica regionale?

Ecco il cambiamento vero, il reale "cambio di verso" di Renzi & Co. Candidare chi non sarebbe neanche eleggibile mostrando una feroce arroganza a dispetto della legge ed in disprezzo della legge. E questa arroganza viene poi ripresa in ogni comportamento nonchè provvedimento o disegno di legge che questo Governo si prefigge di realizzare.

Questo è un passaggio nuovo, molto grave e da stigmatizzare immediatamente.

Chiudo con una breve ed amara riflessione: il voto in Campania, ma forse anche nelle altre regioni, temo, a mio modesto e personale avviso, che evidenzi una spaccatura del Popolo Italiano tra chi si informa e conosce la realtà, tra chi si lascia ingannare dalle solite parole e non vede in faccia i fatti e chi li conosce invece molto bene ma per collusione e tornaconto ha ben chiaro chi e cosa scegliere…
--------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

sabato 23 maggio 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Onore a Di Matteo E...

Onore al Giudice Di Matteo!

Onore al suo coraggio, alla sua determinazione, alla sua onestà, alla sua professionalità, al suo disperato afflato di verità ed alla sua fiera voglia di non arrendersi.

Lo so, forse con queste parole vi sto spiazzando, non tanto per i contenuti (credo che non ci sia nulla da eccepire sulla solidarietà a Di Matteo) quanto in relazione alla "tempistica", in relazione cioè al giorno in cui scrivo e ribadisco questi concetti.

Oggi, infatti, cade l'anniversario dell'attentato a Falcone ed ai membri della sua scorta. Oggi, pertanto, ci si aspetta e ci attendono, parolone commemorative nei suoi confronti.

Io però credo, e mi arrogo anche la presunzione di ritenere che Falcone la penserebbe alla stessa maniera, che il miglior modo per onorare la sua memoria, non sia quello di celebrarlo con cerimonie in pompa magna e lacrime da coccodrillo, bensì quello di onorare e proteggere chi porta avanti il testimone, chi, come Di Matteo e tanti altri magistrati, lotta quotidianamente, e da solo, contro la criminalità organizzata e contro quella parte (ampia purtroppo oramai) di Istituzioni che con essa sono fortemente colluse.

Ed allora Ciao Giovanni, un abbraccio da me, da Di Matteo e da chi non si arrende.

Daniele il Rockpoeta
------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 22 maggio 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Relativismo Costituzionale

Vi ricordate ai tempi di Papa Ratzinger,  quando il pontefice parlava di relativismo etico? Ecco, senza tediarvi sulle considerazioni poco condivisibili, al riguardo, fatte da Benedetto XVI, osservo solo con curiosità mista a preoccupazione, come oggi esista anche un relativismo laico inventato da Padoan, e più precisamente un "Relativismo Costituzionale"

Questo nuovo principio cardine dello Stato si basa sul fatto che, secondo Padoan, la Consulta nel pronunciare la sacrosanta sentenza che ha colpito la legge Fornero costringendo (costringendo si fa per dire visto che l'Esecutivo sta tentando di aggirare tale obbligo) il Governo a restituire un po' di soldini sottratti ai pensionati, avrebbe dovuto tenere presente dei "costi della sentenza".

In sostanza, i diktat dell'UE sono assolutamente predominanti rispetto non soltanto ai diritti civili e di vita della gente ma anche ai più alti e nobili principi della Carta Costituzionale, peraltro, va detto, seriamente minacciata nel suo insieme dalla riforma che giace al Senato…

Capisco che siamo in un mondo in continuo divenire (ma io direi più sempre più alla deriva) ma almeno certi valori, certi cardini della democrazia speravo non fossero messi in discussione. 

Mi sbagliavo.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 11 maggio 2015

L'Angolo Del Rockpoeta: "Resilienza"

Ho partecipato con la poesia che leggerete qui sotto al concorso Sunday Poets daal titolo "Il futuro, uno sguardo sul mondo che verrà" o, come si leggeva sul bando, "“I nuovi inizi”, uno sguardo sul mondo che verrà dopo questi anni di crisi economica e sociale."

Probabilmente, non era abbastanza ottimista nonostante il titolo molto positivo…

RESILIENZA

Viagra connection
L'Italicum fa risorgere dittature illuminate.

Una sola voce d'informazione
E tutti noi sorridenti
Pubblichiamo Sunday Poets.

Nuova luce
Nuovi amori
Solite facce del passato
Ma rigenerate da compassionevoli lifting
E maquillage d'ultima generazione.

Nuove primavere al neon
Sole chimico
Inquinamento e cemento 
La nuova aria e la nuova natura.

Siamo nel 2020
E tutto va bene!

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA

-------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNotizie Clicca QUI

lunedì 4 maggio 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Epitaffio Della Democrazia

Ed adesso, fermo restando che mi auguro non vi illuderete certo che Mattarella non firmi l'Italicum, le speranze concrete per cancellare questa porcata nascono da:

1) Ricorso alla Consulta

2) Far cadere al Senato la legge di riforma Costituzionale e quindi la nascita del "Senato dei Nominati"

3) Referendum abrogativo (con quesiti referendari mirati)

4) Last but not least, siccome alla peggio l'Italicum entrerà in vigore dal luglio 2016, potrebbe cadere prima il Governo e se si tornasse alle urne si voterebbe (almeno al Senato) con il Consultellum sperando che dalle urne possa uscire una maggioranza che metta mano all'Italicum per correggerne le innumerevoli storture.

Oggi cmq si è data un'altra spallata alla sempre più accelerata fine delle Democrazia, la cui agonia oramai è agli sgoccioli. Mancano la riforma costituzionale e la legge sulla "Buona Scuola" Fatte queste due leggi, allora sarà praticamente

GAME OVER.
-----------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 1 maggio 2015

OPINIONE DELROCKPOETA: Festa Del Lavoro?

Festa dei lavoratori? Festa del Lavoro… Lavoro? Quale Lavoro? E soprattutto di quale tipo di lavoro?

………………………………………………………………………………………………….
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 28 aprile 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Italia Fascista 2.0

Con l'Italicum si uccideranno la Costituzione e la Democrazia

Con la riforma della scuola pubblica si abbatteranno definitivamente (se non si interverrà decisamente e con una strenua resistenza) l'istruzione e la cultura.

L'informazione è e sarà sempre più imbavagliata...

Manca solo una riforma che sancisca lo Stato di Polizia e saremo come il Chile di Pinochet.

Diventeremo Chile 2.0 o, per essere più attinenti alle nostre "tradizioni", Italia fascista 2.0

Daniele Verzetti Rockpoeta®
-----------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

domenica 26 aprile 2015

L'angolo Del Rockpoeta: "Vogliono Di Nuovo Imbavagliarci"

Fate attenzione leggete questo link  e parlatene anche voi perché, nel silenzio più totale, stanno cercando di imbavagliare di nuovo la rete, e segnatamente i blog.

Leviamo alta la nostra voce e non lasciamoci IMBAVAGLIARE!

BAVAGLIO STRAPPATO

Sorrisi viscidi
Cancellano con la loro bava
Siti Informatici
Liberi Respiri
Pulsazioni vocali senza tregua.

Occhi chiusi a forza
Come in Via D'Amelio 17 anni fa
O travolti lungo freddi guardrail e corsie insanguinate
Pochi mesi prima.

Ed io tengo stretto il mio bavaglio
Lo strappo via dalla bocca
E lo levo alto al cielo
Dentro al mio pugno chiuso.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
--------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

sabato 25 aprile 2015

25 APRILE: RESISTENZA? ED ALLORA RESISTIAMO (Di Nuovo...)

OGGI SI FESTEGGIA LA LIBERAZIONE.

OGGI PERO' NON SIAMO PIU' VERAMENTE LIBERI.

RINNOVO LA MIA SUPPLICA AFFINCHE' QUESTA GIORNATA SIA ANCHE DI RIFLESSIONE NON SOLO SUL PASSATO MA SOPRATTUTTO SUL PRESENTE E SU COME LA LIBERTA' PUO' ESSERE PRIVATA ANCHE IN MODO PIU' SOFT(APPARENTEMENTE) MA CMQ SOTTRATTACI ATTIMO DOPO ATTIMO.

ED ALLORA VISTO CHE SI PARLA DI RESISTENZA, RESISTIAMO! OGGI DI NUOVO COME ALLORA LEVANDO ALTA LA NOSTRA VOCE PER RIVENDICARE LA LIBERTA', QUELLA VERA QUELLA CHE OGGI ANCORA O NUOVAMENTE SE PREFERITE, NON ABBIAMO PIU'.

Daniele Verzetti Rockpoeta
---------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 24 aprile 2015

L'Angolo del Rockpoeta: The Present & The Past

Per ricordare, ancora e di nuovo, come ho fatto anche in passato, quello che anche Papa Francesco ha finalmente chiamato con il suo vero nome, GENOCIDIO, il genocidio perpetrato dai Turchi nei confronti degli Armeni nel 1915. Questi pochi versi che già postai anche  nel post sopra linkato, per ricordare e non dimenticare.

The Present & The Past

We are the dead
I dimenticati
Cancellati dalla vita e dalla Storia

Negati dai posteri
Mai esistiti.

Eppure vi stiamo parlando
Gridiamo il nostro dolore
Non per essere celebrati
Ma riconosciuti
Ammessi ad esistere
E ricordati.

Noi non cerchiamo gloria
Solo verità
Per quel passato
Ed attenzione sul presente.

Turchia
Pena di morte
Curdi come gli Armeni.

Anche oggi dobbiamo ricordare.

Cambiare il passato non é possibile

Ricordarlo per bloccare gli orrori del presente
E' un nostro dovere.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA
-----------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

giovedì 23 aprile 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Fibromialgia, I Passi In Avanti, I Tanti Passi Ancora Da Fare

Io ne parlai sul blog anni or sono per merito anche di una blogger che ne soffriva, grazie anche al suo contributo tramite un post che scrisse e pubblicai proprio sul mio blog su questo tema, al fine di far giungere la loro voce e sensibilizzare tutti. Ora però diventa importante che il nostro SSN non si nasconda e non consideri coloro che sono affetti da fibromialgia esseri invisibili, ipocondriaci e quindi non realmente malati.

Da allora alcune cose sono cambiate, come afferma Marta Bianchi, Presidente del Comitato "Fibomialgia prima linea in Lombardia"  tra queste il fatto che la FIBROMIALGIA sia riconosciuta come malattia dal Parlamento Europeo dal 2009.

Questo però non basta perché la strada è ancora impervia e lunga in quanto, come accennato sopra, i malati di fibromialgia in Italia sono ancora considerati soggetti invisibili e non realmente assistibili dal Servizio Sanitario Nazionale e molto deve quindi essere fatto affinché ci sia una vera sensibilizzazione verso questa malattia strana, difficile da diagnosticare ma fortemente invalidante.
------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 15 aprile 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Inganni Mediatici

Avete presente Massimo Troisi con Lello Arena ai tempi de "La Smorfia" in quel famosissimo sketch nel quale Lello Arena arriva da Troisi, con quest'ultimo vestito da Vergine Maria, gridandogli: "ANNUNCIAZIONE, ANNUNCIAZIONE!" ?

Ecco, quando ascolto certe notizie, rectius annunci, fatti dal Governo o  da persone ad esso collegate, oramai la mia mente fa questa associazione mentale con il bellissimo risultato che riesce a mitigare la mia incazzatura per le bufale che sono sparate, per gli inganni mediatici a cui assistiamo, scatenando in me anche una fragorosa risata.

Ed anche oggi "ANNUNCIAZIONE, ANNUNCIAZIONE!"

Proprio in prossimità delle Regionali, arriva il Neo Commisario sulla Spending Review annunciando, appunto, che dal 2016 i dipendenti pubblici potrebbero vedere sbloccati i loro contratti, ossia di fatto potrebbero ridiscuterli e si spera ovviamente anche, avere degli aumenti.

Io vi chiedo sinceramente di aprire gli occhi e non lasciarvi infinocchiare da queste che non sono neanche vere promesse  elettorali, ma sterili dichiarazioni di intenti senza che siano suffragate da prove ed impegni concreti.

Aprite gli occhi: da un lato questi annunci, dall'altro il DDL sulla "Buona Scuola". Da un lato mille parole sulle scuole che cadono a pezzi, dall'altro soldi già stanziati sottratti proprio all'edilizia scolastica, e potrei continuare per molto ancora.

Intanto, Fabio Tortosa si sta arrampicando sugli specchi per fare se non marcia indietro sulle bestialità dichiarate su facebook, per cercare di aggiustare il tiro, anche perché rischia concretamente anche il licenziamento dopo la levata di scudi avutasi pure nelle alte sfere.

Ora, però, premesso che mi auguro sinceramente che Fabio Tortosa perda il suo posto di lavoro, vorrei però che Renzi dimostrasse, almeno in questa occasione, una coerenza, anche qui annunciata solo a parole ma mai realmente manifestata in concreto, e che non colpisse solo il Tortosa facendone un capro espiatorio ma punisse anche chi, tra i numerosi LIKE espressi a quel post, nonché i commenti favorevoli a quelle parole espressi sul social, non era un semplice e deficiente individuo, ma un funzionario delle forze dell'ordine, perché se Tortosa è colpevole per aver scritto quell'abominio di post, chi l'ha avallato, ed a parole applaudito, facendo parte di chi in divisa dovrebbe proteggere il cittadino, deve essere altresì sanzionato.

Pertanto, alla luce di tutti questi inganni mediatici, quando guardate la tv, o sentite la radio o leggete le notizie sui giornali o in rete, non lasciatevi sedurre da facili emozioni, ma abbiate sempre bene a mente quello sketch:

"ANNUNCIAZIONE, ANNUNCIAZIONE!"
--------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Oscuramento Ed Oscurantismo

Posso dire che trovo davvero cretino vietare di scrivere e pronunciare il nome di Renzi sul blog di Grillo? In questo modo,tra l'altro, l'assenza del nome porta ad una maggiore evidenza dello stesso ed inoltre rende anche talvolta ridicolo e complicato esprimere un concetto ed un pensiero su cose che compie e lo riguardano (e,vorrei sottolineare, essendo Renzi Pres. Del Consiglio, che CI riguardano).

E diciamocelo, cose assurde fatte da Renzi ce ne sono a bizzeffe: solo di recente pensiamo ai soldi prima stanziati e poi in parte "misteriosamente" tolti all'edilizia scolastica (sarebbero circa 489 milioni di euro), o alle parole di lode e conferma a De Gennaro, difendendolo poi attraverso l'invenzione di una scusa puerile. Puerile perché se è corretto e condivisibile dire che prendere un solo soggetto e farne il capro espiatorio è sbagliato, questo non deve fermarci dal considerare ANCHE  lui tra i responsabili - ivi compresi i politici del tempo - e quindi, intanto, agire su uno dei primi colpevoli rimuovendolo dall'incarico che ricopre attualmente. Altrimenti arriviamo al paradosso che De Gennaro non ha colpa perché ha solo eseguito gli ordini. Vorrei però ricordare, che questa linea di difesa, giustamente, decenni or sono, a Norimberga, non funzionò.

Ed allora, che si eviti questo oscuramento controproducente che ha un vago sapore di oscurantismo e che non è certo la soluzione per mettere in risalto le scandalose azioni e decisioni di Renzi e del suo Esecutivo.
-------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

martedì 14 aprile 2015

L'Angolo del Rockpoeta: "Scuole Sotterranee"

Visti gli ultimi avvenimenti (crolli dentro la scuola di Ostuni) Presto verrà lanciata una nuova "moda" architettonica: Le "scuole sotterranee", magari anche facilmente raggiungibili via metro con collegamento diretto alla classe ed aula di appartenenza...

SCUOLE SOTTERRANEE

Subeterranean Schools
Underground classes,
Teachers and students
Buried alive inside this dusty soil.

Luce al neon
Acceca talpe da laboratorio
Con zaini in spalla
E smartphones privi di campo
Nel palmo della mano destra.

Futuro oscuro
Istruzione pubblica
Dentro cunicoli oblunghi e bislacchi

I montacarichi
Nuovi ascensori di grotte umide
Spacciate come nuova frontiera architettonica del futuro
Per le scuole moderne del XXI° secolo

Scuole sotterranee
Classi dentro caverne scavate nel sottosuolo
Ricavate da antri umidi e freddi,
Insegnanti e studenti
Seppelliti vivi dentro questa terra polverosa.

Underground rebellion
Will start from the bottom of the earth
Breaking graves with breaths of hope inside
And will reach the air and a new future of life

E "Ragazzi - Talpa"
Disabituati quasi del tutto alla luce del sole
Sapranno vedere la verità che noi non sappiamo cogliere
Leggere le nuove strade da percorrere
Rifiutare le ingiustizie
E ribellarsi per permettere a tutti
Di aprire i nostri occhi alla luce di un reale cambiamento.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®
----------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

venerdì 10 aprile 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA; Roundup Diserba, Penetra E...

C'è  una vignetta che ho letto stamattina (per ora non vi rivelo su quale giornale…) che recitava "Roundup diserba (e vedi un uomo che usa il prodotto), penetra (e lo vedi a letto con la flebo in fin di vita) e fa brillare ( e vedi una brillante bara lucente)". Peccato non abbia lo scanner e non riesca a trovarla on line, è davvero efficace, sarcastica ed amara.

Roundup. Cos'è? Si tratta di un erbicida della Monsanto, famosa per le sue pestilenziali sementi ogm per il mais, per le quali la Monsanto ha avuto anche problemi con la giustizia visto che una volta seminate il terreno diventava dipendente non solo dagli ogm in generale ma anche solo esclusivamente da quello specifico tipo di ogm prodotto da questi "simpaticoni" della Monsanto stessa.

Ma veniamo allo scintillante, sfavillante, potentissimo erbicida Roundup. Sfavillante, scintillante ma anche…. cancerogeno. Ad affermarlo non sono io, semplice blogger ed utente facebook, ma esperti dell'ONU del CIRC (ossia Centro Internazionale della Ricerca sul Cancro). Quindi porta il cancro anche e soprattutto a chi lo deve spargere.

Sarete curiosi forse, o magari anche no, di sapere dove ho recuperato questa notizia. Ebbene, qualcosina si trova anche in internet, ma la notizia io l'ho letta sul numero di Charlie Hebdo della prima settimana d'aprile a pag.5 dove oltre all'articolo in questione si vede anche la vignetta di cui vi ho "parlato" all'inizio.

Facendomi strada tra le impervie parole in francese meglio che ho potuto, si legge che questo diserbante o erbicida sarebbe un "diserbante intelligente" (azz, pensate se avesse avuto il QI di Bondi o Brunetta, saremmo contaminati da elementi radioattivi come a Fukushima).

Gli esperti del CIRC hanno affermato che il glisofato (uno degli elementi cardine dello sfavillante Roundup) sarebbe cancerogeno per l'uomo. Dicono "sarebbe" perché è assododato che sia cancerogeno per gli animali ma solo adesso si stanno facendo esperimenti e verifiche per e sull'uomo. Ma in realtà, chi non è legato ad "ordini di scuderia" ha già confermato che di fatto sia praticamente certo l'effetto cancerogeno anche per l'uomo.

A questo aggiungete quello che provoca su animali: di fatto, secondo recenti studi della Prof.ssa Monika Krüger dell'Università di Lipsia, il glisofato "provocherebbe irreversibili modifiche genetiche agli animali di allevamento (bovini e suini soprattutto) su cui sono stati condotti gli studi. Gli studi hanno dimostrato una correlazione tra l'alta tossicità del glisofato utilizzato per la disinfestazione dei campi e le svariate e gravi malattie riscontrate negli animali (nei suini queste si presentavano come malformazioni della spina dorsale, del muso e dei denti; nei bovini invece si riscontrava una disfunzione della regolare deambulazione e infezioni diffuse delle zampe posteriori. Tali risultati scientifici sono stati presentati in televisione nel corso della puntata "Tote Tiere - Kranke Menschen" ("animali morti, uomini malati") andata in onda sul canale franco-tedesco ARTE il 31 marzo 2015"

Ecco, insomma, parafrasando una famosa frase, la Monsanto colpisce ancora…
---------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 1 aprile 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Zucconi, Twitter E La Sintesi Che Ti Frega...

Questo, che sto per riportarvi fedelmente e nella sua interezza, è un tweet di Vittorio Zucconi pubblicato secondo twitter circa tre ore fa: "Voteranno contro la nuova Legge anti corruzione Forza Italia, Lega e M5S. Uniti nella lotta."

Ora, capisco la sintesi dovuta dal numero limitato di caratteri, ma forse era il caso di provare ad aggiungere o meglio a specificare : "per ragioni differenti".

Non mi stupisce peraltro questo tweet, patetico nel suo puerile tentativo di voler risultare ironico, dato il livore spesso mostrato da Zucconi verso il movimento.

Ora, si possono condividere o meno tante cose del M5S, ma volerlo forzatamente paragonare a Forza Italia, sarebbe come paragonare, cosa che io non mi permetterei MAI di fare, Zucconi ad Emilio Fede o cmq ad un giornalista qualunque legato a schieramenti, uomini o partiti di potere. La miopia in una affermazione del genere risulta, come minimo, palese.

Spiace vedere da parte di Zucconi, che per molti altri aspetti io stimo come giornalista, questi ripetuti comportamenti che sembrano mostrare più che un sereno giudizio verso il movimento, una forma di pregiudizio costante scevro da ogni forma minima di analisi delle ragioni e dei contenuti delle decisioni dei Parlamentari a cinquestelle.

Avesse forse ascoltato ieri sera a "Di Martedì" Alessandro Di Battista avrebbe almeno potuto avere un quadro più chiaro…
--------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

lunedì 30 marzo 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: Poletti Come Silvan, Un Mago Dell'Illusionismo

Forse è il caso di smascherare certe furbizie e certi trucchetti della maggioranza ed in questo caso segnatamente del Ministro Poletti.

A tal proposito, vanno fatte tre brevi riflessioni sul dato fornito dal Ministro qualche giorno fa circa i 79.000 nuovi contratti a tempo indeterminato firmati nel bimestre gennaio - febbraio 2015:

1) In primo luogo il dato è al lordo delle occupazioni cessate. Insomma è come se un'impresa vi fornisse il dato inerente i propri ricavi ma senza dirvi i costi. Manca quindi un dato rilevante per capire se il saldo tra le due voci è effettivamente positivo e quindi marca davvero il segno + e, in caso affermativo, quanto sia realmente in concreto la differenza per comprendere se è un valore importante o invece tutto sommato relativamente basso.

2) Il Job Act con questi dati non c'entra nulla essendo entrato in vigore soltanto il 7 marzo di quest'anno. Vero è, invece, che hanno avuto effetto positivo gli sgravi fiscali che ha voluto il Governo.

3) A tale riguardo va sottolineato però proprio il fatto che il dato in questione fornitoci da Poletti, potrebbe essere (ma per alcune mie piccole verifiche posso dirvi che è) "dopato", in quanto assunzioni già previste a tempo indeterminato per i mesi di novembre e dicembre 2014 sono state  quasi certamente congelate per essere fatte nei primi due mesi dell'anno in corso proprio per beneficiare degli sgravi fiscali voluti dal Governo. Quindi anche in questo caso sarebbe interessante estrapolare questo dato per vedere effettivamente quante nuove assunzioni siano realmente state fatte e siano figlie di queste agevolazioni.

Ecco un esempio in queste mie poche righe di come anche un dato apparentemente effettivo, reale, numericamente ineccepibile, possa essere cmq manipolato e sfruttato in modo fuorviante.

Ed attenzione, ancora, a non lasciarvi ingannare da quell'indice inerente la fiducia che cresce: quell'indice registra un feeling emozionale (peraltro sarebbe interessante sapere da quali campioni di Italiani viene raccolto questo parere) mentre gli indici reali indicano ben altro.
------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI

mercoledì 25 marzo 2015

OPINIONE DEL ROCKPOETA: La Germania Che (Se Sei Disattento) Non Ti Aspetti...

Questa immane tragedia del volo della compagnia low coast della Lufthansa e conseguente sciopero dei piloti della stessa per rivendicare un precario stato di sicurezza dei velivoli, è  l'ultimo di una serie di segnali di una Germania che forse inizia a scricchiolare.

Qualche settimana fa a Presa Diretta mostravano come in Merkelandia la crisi si stia affacciando. Lavoro ma precario, calo dei consumi… Insomma, pare quindi che anche da quelle parti si inizino ad avvertire preoccupanti spifferi di recessione.

Il programma porta alla luce il fatto di 1 milione e mezzo di tedeschi sotto la soglia della povertà e 6 milioni di persone che lavorano ad 1 euro l'ora. Forse hanno anche altri benefit (in effetti da loro il Reddito di Cittadinanza o come lo volete chiamare c'è) ma va anche detto che la forza economica della Germania è figlia di un euro impostato a suo tempo su un rapporto di cambio solo a lei favorevole e sulla forza politica e di egemonia all'interno dell'UE ottenuta imponendo le proprie regole agli altri Paesi Membri.

Di fatto, la Germania vive sulle nostre spalle, è come un super-manager produttivo grazie però al supporto concreto e fondamentale di terzi ed allo sfruttamento della forza lavoro (toh guarda, tolto il "produttivo" sembra l'esatto ritratto di Marchionne lol), elementi questi, che le permettono un tenore di vita superiore a quello che potrebbe effettivamente mantenere se ci fossero regole del gioco più giuste ed eque.

Forse è ora di ribellarsi a logiche geo- finanziarie e legate al fatturato di gigantesche lobbies di multinazionali. Forse è giunto il momento di porre l'economia reale e gli Stati con i loro rispettivi Governi al centro di un vero e reale progetto di crescita europea di tutti e quindi in primis dei Popoli del vecchio continente, perché la vera crescita non si misura su virtuali dati finanziari ma sull'effettivo e tangibile benessere dei cittadini di un Paese, e quindi visto che parliamo di Europa unita, di tutti i Paesi dell'Unione. Come ho letto, credo in un articolo su Internazionale di questa settimana, siamo giunti ad un paradosso (a mio avviso già in atto da tempo e non più a lungo sostenibile), di un'economia capitalista che vuole da un lato lavoratori sempre più poveri e mal pagati e dall'altro necessita di consumatori voraci che acquistino quanto viene prodotto. Un ossimoro economico in piena regola, un vero caso di schizofrenia finanziaria.

Forse è davvero il momento di tornare al passato (leggasi economia reale e benessere della collettività) per sperare di avere un vero e concreto futuro.
------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per Votarmi Su OKNOtizie Clicca QUI